Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 3

Ancienne Égypte

Collana<br> Ankh Occhio di Horus (Acciaio)

Collana<br> Ankh Occhio di Horus (Acciaio)

Prezzo di listino CHF 23.00
Prezzo di listino Prezzo scontato CHF 23.00
In offerta Esaurito

Una collana egizia "ankh-eye" composta da un occhio di Horus e da un ankh.

L'occhio presente su questo ciondolo è infatti l'occhio di Horus, e non l'occhio di Ra, perché a differenza di questo secondo occhio egiziano, l'occhio di Horus è l'occhio a sinistra di una faccia.

  • Ciondolo in acciaio inossidabile : acciaio 316L di qualità, nobilmente patinato nel tempo, resistente all'acqua
  • Resistente ciondolo : struttura a maglie, rinforzata ed elegante
  • Molto piacevole da indossare
  • Lunghezza catena: 19,5" (50 cm) | Dimensioni ciondolo : 2,5x2,5 cm
  • SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA

📏 Consulta la nostra GUIDA ALLE MISURE per vedere come apparirà la collana in base alla sua lunghezza. 📏

Se stai cercando una collana che ricordi la terra dei faraoni, questa collana ankh "Egyptian ankh" (acciaio) potrebbe essere un'ottima scelta! In caso contrario, puoi anche visitare la nostra collezione completa di collane ankh per vedere tutti i modelli con questo emblema a forma di croce dell'antico Egitto.

Se non sei interessato a questo tipo di simbolo, puoi scoprire tutte le nostre collane egiziane . Se vuoi ancora più scelte, non esitare a dare un'occhiata agli anelli, ai bracciali e alle collane che compongono i nostri gioielli egiziani .

Wepwawet Anubis faraone Narmer Anput (Medio e Nuovo regno)

Una collana ankh egizia

Nei geroglifici, l'ankh è un simbolo che rappresenta il concetto di "vita" o "essere vivente" .
Per questo motivo troviamo la parola ankh nel nome del faraone Tutankhamon ( Tut-ankh-amun è uguale a "immagine vivente del dio Amon" nell'antica lingua egizia).

Un ciondolo dell'antico Egitto

È il faraone Amenhotep III che ha portato l'Egitto al vertice del suo potere.
Tuttavia, nel 1355 a.C., la stabilità del Nuovo Regno fu minacciata quando Amenhotep IV salì al trono e iniziò una serie di riforme radicali e caotiche. Cambiando il suo nome in "Akhenaton", promosse il dio del sole Aten, precedentemente poco conosciuto , come divinità suprema e soppresse il culto di altre divinità.
Il nuovo Akhenaton trasferì la capitale ad Akhetaten (Tell el-Amarna, oggigiorno) e fece orecchie da mercante agli affari esteri (perché focalizzato dalla sua nuova religione).
Alla fine del suo regno, il culto di Aton fu rapidamente abbandonato e i successivi faraoni Tutankhamon, Ay e Horemheb cancellarono nei templi e nei monumenti ogni riferimento all'eresia di Akhenaton , oggi nota come "periodo di Amarna".
Visualizza dettagli completi