Demiurges

DEMIURGO

Vuoi sapere cos'è un demiurgo? Scopri perché Dio, Ra e Odino sono demiurghi (mentre il dio greco degli dei Zeus non è un demiurgo)?

Allora benvenuto nella storia egiziana! Le domande sulla mitologia egiziana sono uno dei nostri argomenti preferiti.

Un dio demiurgo è definito come "il dio creatore del mondo all'inizio di una serie di miti religiosi". Ad esempio, nelle religioni cristiana, egiziana e scandinava, Ra, Dio e Odino sono demiurghi. D'altra parte Zeus non è un demiurgo perché non ha creato l'Universo greco.

Nel corso di questo articolo vedremo insieme:

  • La definizione precisa di un dio demiurgo (che spiega perché Zeus non è un dio demiurgo)
  • La storia della creazione del mondo egiziano da parte del demiurgo Ra
  • La storia della creazione del mondo cristiano da parte del Dio demiurgo
  • La storia della creazione del mondo scandinavo da parte del demiurgo Odino

Dopo aver letto questo articolo, saprai tutto sui demiurghi delle grandi religioni e mitologie antiche.

Iniziamo scoprendo insieme cos'è un demiurgo!

1) Definizione di demiurgo

Secondo il filosofo greco Platone, un demiurgo è un dio che crea un intero universo nel corso della cosmogonia ( nelle scuole filosofiche platonica e neoplatonica, una cosmogonia è un resoconto religioso della creazione di un universo da parte di un dio).

Questa parola ci arriva dal IV secolo aC dal greco antico "demiourgos" che significa "artigiano" o "produttore".

Quindi, se osserviamo questa definizione, possiamo dire che gli dei cristiani, egiziani e scandinavi Dio , Ra e Odino sono demiurghi.

In effetti, appartengono a questa categoria perché appaiono ciascuno in una storia leggendaria in cui modellano il mondo e i diversi elementi che circondano l'uomo oggi (gli animali, la Terra, le stelle, il Sole, il cielo...) .

Viceversa, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il dio Zeus della mitologia greca non è un demiurgo. Infatti, sebbene Zeus sia il "dio degli dei" e il re indiscusso del mondo greco, non è lui a creare l'Universo in cui vive a differenza di Dio, Ra e Odino (perché è il padre di Zeus, il titano Crono, che creano tutta la vita creando il mondo greco).

Scopriamo senza ulteriori indugi la storia di questi tre demiurghi, a cominciare dal dio Ra!

2) Il demiurgo egiziano

Secondo i miti degli antichi egizi, il demiurgo ritenuto all'origine del mondo era il dio Sole Ra dalla testa di falco.

I) La creazione dei primi dei

All'inizio della mitologia egizia, c'era solo un oceano che copriva la metà inferiore dell'Universo di fronte all'Oscurità, un cielo scuro che copriva l'altra metà dell'Universo.

Il ripetuto attrito tra l'oceano primordiale personificato nella forma della dea Nun e l'Oscurità creò una piccola riserva di energia vitale: il soffio vitale del dio Atum.

Questa riserva di energia è, tuttavia, troppo piccola perché Atum possa creare la vita da solo. Di conseguenza, il dio falco Ra apparirà di sua spontanea volontà con lo scopo altruistico di aiutare Atum che sogna di creare la vita.

Ra mescola abilmente l'Oceano e l'Oscurità per formare la prima coppia di dei formati da Shu (che rappresenta l'aria) e Tefnut (che rappresenta l'umidità).

Shu e Tefnut avranno due figli che saranno all'origine del mondo fisico: Geb (la Terra) e Nut (il cielo stellato).

A loro volta, Geb e Nut avranno quattro figli: Osiride, Set, Nefti e Iside (come mostrato nell'albero genealogico sottostante).

Albero genealogico della creazione del mondo egiziano

II) La creazione dell'umanità

Per illuminare il cielo e la Terra, Ra crea il Sole mescolando nuovamente l'oceano e l'Oscurità. Quindi mette questo sole abbagliante sulla sua testa e diventa il dio del sole . Commosso dal suo lavoro, Ra lascia cadere una lacrima sulla Terra. Questa lacrima dà vita all'umanità, agli animali e alle piante.

Per guidare gli uomini spaventati e perduti, Ra manda sulla Terra il suo pronipote Osiride . Osiride diventa il primo faraone del genere umano e prende molto a cuore il suo compito: portare prosperità e pace nel regno d'Egitto. Osiride viene adorato dal suo popolo e gli uomini diventano civili e felici.

Il successo di Osiride susciterà molta gelosia e risentimento tra suo fratello Set, tanto che ucciderà Osiride. Senza un faraone benevolo che li governi, gli esseri umani vivranno un’era di terrore e paura. Gli esseri umani arriveranno al punto di negare i loro dei e di odiarli.

Andato a visitare le stelle lontane dalla Terra, Ra scoprirà al suo ritorno un'umanità peccatrice e blasfema.

Furioso, Ra manda il suo occhio per distruggere l'umanità . Questo stesso occhio che ha creato tutti gli esseri umani con una lacrima si trasforma in una dea leone guerriera, Sekhmet . Sekhmet discende dal cielo sulla Terra per annientare l'intera umanità.

La dea Sekhmet-Hathor La dea leone Sekhmet, nata dall'occhio di Ra , inizierà presto ad amare la sua missione e a provare piacere nel massacro comandato da Ra.

Fortunatamente per l'umanità, prima che Sekhmet avesse il tempo di finire il suo lavoro, Ra ha pietà dei suoi cari figli e perdona loro completamente il loro odio passato nei suoi confronti dopo la morte di Osiride.

Ra richiamerà quindi Sekhmet sulla Terra e lascerà agli umani il libero arbitrio: Ra accetta gli umani così come sono, il che include in loro la parte di malvagità e crudeltà .

3) Il Libro della Genesi

Dio nella Bibbia cristiana crea il mondo in 7 giorni.

Chiameremo qui il creatore "Dio", ma notiamo che il creatore del mondo è "Allah" nel Corano musulmano e "Yahweh" nella Torah ebraica.

I) La creazione dell'Universo

Il primo giorno , Dio creò la Terra. Dà luce alla Terra. Dio crea la luce, affinché giorno e notte si alternino equamente nel mondo.

Il secondo giorno , Dio crea i cieli e il firmamento per inquadrare la sua opera.

Il terzo giorno , Dio rimuove una grande quantità di acqua dalla Terra. Con quest'acqua Dio crea i mari per separare i continenti. Inoltre, con quest'acqua, Dio crea laghi, fiumi e ruscelli. In questo giorno crea anche la natura, gli alberi e i frutti.

Il quarto giorno Dio crea le stagioni e le stelle.

Il quinto giorno Dio crea i pesci e gli uccelli. Li dotano di organi in modo che possano riprodursi tra loro.

Il sesto giorno , Dio crea gli animali domestici, i serpenti e i rettili. Dio crea anche il Giardino dell'Eden che dona al primo uomo, Adamo, fatto a sua immagine. Dà ad Adamo una compagna: Eva, la prima donna creata dalla costola di Adamo.

Il settimo giorno , Dio è esausto per la sua creazione, quindi si riposa. Questo giorno di riposo al termine della dura settimana di lavoro è presente in tutte e tre le principali religioni monoteiste. Questo giorno è "venerdì" per l'Islam, "sabato" per l'ebraismo e "domenica" per il cristianesimo.

Dio crea l'uomo L'uomo è creato a immagine di Dio per vegliare sulla creazione di Dio in sua assenza. Vivrà con Eva nel Giardino dell'Eden dove non gli mancherà nulla.

II) Il Giardino dell'Eden

Dopo la creazione del mondo, Adamo ed Eva possono vivere pacificamente nel Giardino dell'Eden.

Dio darà loro il diritto di dare ordini agli animali e di fare tutto ciò che desiderano tranne una cosa: non possono mangiare il "frutto proibito" dell'albero al centro del giardino . Dio spiega loro che se mangeranno questo frutto moriranno.

Tuttavia, il serpente tenterà Eva promettendole che se mangerà il frutto proibito non morirà e diventerà addirittura uguale a Dio. Dubitando di Dio per la prima volta e pensando che Dio le nasconda qualcosa, Eva cede. Mangia il frutto proibito e convince Adamo a fare lo stesso.

Adamo ed Eva ebbero così accesso alla conoscenza di Dio. Poi hanno scoperto di essere nudi e hanno deciso di nascondersi. Quando Dio ritornò nel giardino, trovò Adamo ed Eva nascosti. Ha chiesto loro perché si nascondevano.

Adamo rispose che avevano paura perché erano nudi. Dio capì che entrambi avevano mangiato il frutto proibito .

Per punirli, Dio li maledisse. Adam, l'uomo, dovrà lavorare in condizioni difficili per procurarsi il cibo appena sufficiente a sfamare la sua famiglia. Eva, la donna, dovrà sopportare con dolore i suoi figli ed essere sottomessa al marito.

Alla fine, Dio li rese mortali e li scacciò dal Giardino dell'Eden.

Il serpente che tenta Adamo ed Eva Il serpente nel Giardino dell'Eden è l'incarnazione della tentazione. Non guadagna molto convincendo la coppia originaria a dubitare di Dio, poiché Dio la punisce anche. Il serpente è condannato a strisciare sulla terra e ad essere nemico dell'uomo e della donna per tutta l'eternità.

4) Il dio "Odino"

Nella mitologia nordica all'inizio c'è solo un vuoto originario, il "Ginnungapag".

Il vuoto del Ginnungapag è delimitato a sud dal Muspelheim (il regno del fuoco e del calore) e a nord dal Niflheim (il mondo del ghiaccio e del freddo) .

I) Nella mitologia nordica

Dopo molteplici incontri tra il caldo di Muspelheim e il freddo di Niflheim, due esseri nasceranno dalle forze opposte del fuoco e del ghiaccio : il gigante Ymir e la mucca Audumla.

Il Ginnungapag, il Muspellheim e il Niflheim Nel corso di milioni di anni, caldo e freddo si incontreranno nel nulla Ginnungapag, formando gradualmente il corpo del gigante Ymir.

La mucca Audumla proteggerà il giovane Ymir allattandolo. Allo stesso tempo, riprendendo le forze leccando il ghiaccio del freddo mondo di Niflheim, Audumla provocherà la nascita del gigante Buri che si libererà dal ghiaccio riscaldato dalla lingua di Audumla.

Ymir e Buri avranno ciascuno diversi figli che formeranno la razza dei giganti.

La prima coppia di giganti, il gigante Borr e il gigante Bestla genereranno insieme i primi tre dei: Odino, Vili e Vé.

Una volta adulti, Odino, Vili e Vé rimprovereranno Ymir di essere violento con tutti e lo decapiteranno . Gli altri giganti poi annegheranno tutti nel sangue di Ymir tranne due che riusciranno a utilizzare un tronco d'albero come zattera: Bergelmir e sua moglie Nal. Questi due giganti daranno vita agli jötnar, la corsa dei giganti del ghiaccio e dei giganti del fuoco.

II) I 9 mondi nordici

Dai resti giganti di Ymir, Odino e i suoi fratelli furono in grado di creare liberamente il mondo:

  • Con la sedia di Ymir, hanno creato la Terra al centro del vuoto del Ginnungagap.
  • Con il suo sangue crearono i laghi, i fiumi e gli oceani.
  • Con il suo cervello crearono le nuvole.
  • Con il suo teschio hanno creato il paradiso.
  • Con i suoi capelli crearono piante.
  • Con le sue ossa crearono le montagne e le colline.
  • Con i frammenti ossei rimanenti e i suoi denti crearono rocce e pietre.
  • Alla fine hanno illuminato questo mondo con le scintille del regno del fuoco Muspelheim. Due di queste scintille spiccarono in particolare e divennero il Sole e la Luna.

Quando tutto finì, Odino e i suoi fratelli andarono a fare una passeggiata in riva al mare.

Incontrarono due alberi adagiati sulla riva: un frassino e un olmo. Odino diede a questi due alberi il soffio della vita. Vili ha offerto loro un po' della sua conoscenza e un po' di spirito. Vili ha offerto loro i cinque sensi.

Così dal frassino nacque Ask, il primo uomo , e dall'olmo nacque Embla, la prima donna . Odino donò ad Ask ed Embla il mondo di Midgard, che diventerà il mondo degli umani.

Quando la loro creazione degli uomini fu completata, i tre fratelli si accorsero che dal pulpito di Ymir erano nati dei piccoli vermi. Nonostante questi piccoli esseri fossero brutti e puzzolenti, Odino decise di aiutarli dando loro un aspetto più nobile e aumentando la loro intelligenza: nacquero a loro volta i nani.

Per rendere il mondo perfettamente equilibrato, Odino e i suoi fratelli nutrirono un albero, Yggdrasil. Questi tre diventerebbero abbastanza alti da sopportare sui suoi rami il peso del mondo diviso in 9 parti. Le 9 parti di questo mondo erano distribuite su 3 livelli di rami.

Questi mondi erano collegati tra loro da un ponte arcobaleno, il Bifröst. Per garantire l'equilibrio del mondo, Odino chiese a un serpente gigantesco, il serpente Nidhogg, di vegliare sulle radici di Yggdrasil .

I tre mondi superiori :

1 - Alfheim, il mondo degli elfi della luce, esseri di pura magia nati contemporaneamente a Ymir.

2 - Asgard, il mondo degli dei Aesir, gli dei della famiglia di Odino.

3 - Muspelheim, il mondo dei giganti del fuoco.

I tre mondi intermedi:

1 - Vanaheim, il mondo degli dei Vanir, gli dei magici che si sono creati da soli. Gli dei Aesir e Vanir stringeranno un'alleanza con il matrimonio di Odino degli Aesir e Frigg dei Vanir .

2 - Midgard, il mondo degli uomini.

3 - Nidavellir, il mondo dei nani e degli elfi neri ( elfi luminosi caduti).

I tre mondi inferiori:

1 - Jotunheim, il mondo dei giganti di ghiaccio.

2 - Helheim, il mondo infernale dei morti che non perirono in battaglia.

3 - Niflheim, il mondo dell'oscurità, della nebbia e del freddo riservato ai morti traditori e spergiuri.

Gli dei creatori

Abbiamo appena visto insieme:

  • La definizione di cosa sia un demiurgo
  • I tre esempi delle storie di Ra, Dio e Odino

Quindi, sai tutto sulle divinità che creano universi chiamati demiurghi .

Se arrivate qui, se anche voi trovate grandiosi gli antichi racconti mitologici, sarebbe un peccato perdervi oggetti sapientemente ispirati ai miti dell'antico Egitto!

Infatti, su questo sito troverai gioielli egiziani: collane, anelli e braccialetti che fanno riferimento ai diversi miti della mitologia egiziana.

Per scoprire le nostre collezioni di gioielli egiziani, basta cliccare sull'immagine qui sotto.

Il dio dell'Egitto
Torna al blog