A COSA SERVONO LE PIRAMIDI?

Vuoi capire il ruolo di questi colossali edifici nell'antico Egitto? Per capire come le piramidi erano legate alla mitologia egizia? E anche per scoprire le teorie sugli altri presunti ruoli delle piramidi?

Il nostro team di appassionati sarà lieto di illuminarvi su queste tre domande!

A cosa servivano le piramidi? Le piramidi egiziane sono le tombe dei faraoni della IV dinastia. Grazie alla loro forma quadrata ad imbuto, le piramidi permettono alle anime dei faraoni di concentrarsi sulle sommità dei monumenti per ascendere facilmente al cielo fino agli dei dell'Egitto.

In questo articolo scopriremo insieme:

  • Come le piramidi permettevano ai faraoni di trovare riposo nell'Aldilà secondo la religione degli antichi Egizi.
  • Cosa contenevano le piramidi nelle loro grandi gallerie e camere funerarie?
  • Come le piramidi adempievano al loro ruolo di protezione dei corpi terreni dei faraoni defunti.

Dopo aver letto i seguenti paragrafi, capirai appieno a cosa servono le gigantesche piramidi del paese del Nilo .

Iniziamo senza ulteriori indugi!

1) Le funzioni delle piramidi

Le piramidi sono oggi tanto i simboli di riferimento dell'antico Egitto quanto lo sono dell'Egitto moderno.

Tuttavia, nel corso della civiltà egizia, le piramidi furono molto più di questo: il loro ruolo fu quello di autorizzare i re dell'Alto e del Basso Egitto, i faraoni, a condurre una vita splendida e ininterrotta nell'Aldilà accanto agli dei.

Quindi diamo un'occhiata ai due ruoli principali delle piramidi.

R) Il loro ruolo legato alla mitologia egizia

Secondo la mitologia egizia, la vita dopo la morte si svolge in tre luoghi. Questi luoghi sono: gli Inferi (sotto la superficie della terra), l'Aldilà (il paradiso dei normali egiziani situato su un'isola lontana dall'Egitto) e il Mondo Celeste (il mondo degli dei). I faraoni aspirano a raggiungere il Mondo Celeste con l'obiettivo di vivere nella gioia e nella prosperità accanto agli dei .

Quindi, in un modo un po’ controintuitivo, le piramidi sono un mezzo attraverso il quale i faraoni ascendono per unirsi al dio Sole Ra e agli altri dei nei cieli dopo la loro morte terrena.

A questo scopo, la forma stessa di questi monumenti (un imbuto a forma di piramide rovesciata con un'apertura verso l'alto) permette all'anima del faraone di uscire dal suo corpo e concentrarsi in un unico punto per ascendere poco a poco verso il cielo. .

Inoltre, per garantire che il faraone fosse ben accolto nella sua "prossima vita", molti oggetti di valore furono collocati nelle piramidi. La maggior parte di questi oggetti dovevano essere utili al faraone nella sua seconda vita. Non era quindi raro trovare oggetti come letti, sedie e perfino barche (che avevano la funzione di permettere al faraone di navigare nei cieli accanto a Ra) collocati nelle diverse stanze della piramide.

Ma gli oggetti funzionali non bastavano: le piramidi contenevano anche oggetti di inestimabile valore che un faraone avrebbe dovuto offrire agli dei per regnare al loro fianco. Gioielli, maschere, sarcofagi e statue di lussuose divinità erano conservati nelle varie camere funerarie della piramide, formando un vero e proprio scrigno di tesori.

Naturalmente, gli egiziani capirono presto che questa ricchezza avrebbe rapidamente attirato i ladri di tombe che non avrebbero esitato a profanare le piramidi dei loro proprietari per motivi di guadagno. Questo ci porta al secondo ruolo delle piramidi: la protezione dei corpi dei faraoni.

Barca funebre della piramide di Cheope Come dimostrato dalle dimensioni di questa antica chiatta funeraria trovata in uno dei corridoi ascendenti della piramide del faraone Chefren, le piramidi egiziane furono costruite per essere ben riempite!

B) Tombe dei faraoni

Le piramidi non hanno nulla da invidiare ai castelli del Medioevo: sono luoghi pensati per essere inviolabili .

Secondo le credenze egiziane, infatti, i danni o gli oltraggi inflitti al corpo del faraone potevano avere gravi ripercussioni sulla sua “seconda vita eterna”.

Così furono disposte numerose trappole e geroglifici recanti maledizioni divine in modo tale da dissuadere la profanazione dei tombaroli. Inoltre, oltre a trappole come "lastre intrappolate", "porte trappole" e "fosse dei serpenti", l'architettura prevedeva quasi sempre una "falsa camera del re" facile da trovare per proteggere la vera camera del faraone.

Tuttavia, nonostante tutte queste precauzioni attentamente ponderate e costose , si stima che tutti i tesori delle piramidi siano scomparsi poco prima dell'anno 1000 a.C.

Schema dell'interno di una piramide In questo diagramma vengono rivelati i segreti della Piramide di Khufu si vede chiaramente la parte nel terreno contenente la falsa camera del faraone. Questa stanza è molto facile da scoprire poiché per arrivarci basta camminare in linea retta dall'ingresso principale dell'edificio!

2) Le piramidi più famose

Le piramidi d'Egitto Quando arrivi qui, sai tutto sui ruoli principali delle piramidi. Forse però manca una cosa: la storia delle tre piramidi che hanno fatto conoscere tutte le altre per la loro grandezza e resistenza al tempo.

Infatti, sebbene la storia di tutte le piramidi egiziane inizi con la Piramide di Djoser, una cosiddetta piramide a gradoni (cioè una piramide con forma piramidale a gradini e non con superficie liscia), sono le tre Piramidi dell'Altopiano di Giza, molto di più imponenti per dimensioni, che hanno segnato la storia.

Scopriamo senza ulteriori indugi, una per una, queste tre piramidi situate nei pressi dell'antica città di Menfi, a sud del Cairo

A) La Piramide di Cheope

Costruttore del faraone : Khufu (che regnò per 63 anni)

Datazione : intorno al 2560 a.C

Dimensioni della piramide : lunga 230 metri | 146 metri di altezza

La prima delle piramidi elencate tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico è la piramide di Cheope. Il faraone Khufu è stato ricordato dalla storia come il faraone che costruì la più grande piramide d'Egitto e del mondo.

Ciò fu reso possibile dal suo lunghissimo regno (63 anni) che gli permise di lavorare alla costruzione di un edificio composto da 2 milioni di blocchi di pietra calcarea. Questa costruzione richiese l'opera di una forza permanente di 15.000 operai (numerosi uomini furono necessari per costruire un edificio mai più raggiunto nella storia).

Originariamente alta 146 metri , oggi è alta solo 137 metri a causa del progressivo cedimento delle sue pietre nel corso dei secoli. Tuttavia, se consideriamo la resistenza di questa piramide a base quadrata al tempo, non è poi così male per una piramide di circa 4.500 anni!

B) La Piramide di Chefren

Costruttore del faraone : Khafre (che regnò per 26 anni)

Datazione : intorno al 2500 a.C

Dimensioni della piramide : lunga 215 metri | 143,5 metri di altezza

La seconda tra le piramidi più famose al mondo è quella di Chefren, figlio di Cheope. Alto quasi quanto la piramide precedente, però, il complesso funerario piramidale di Chefren fu costruito in molto meno tempo (grazie all'esperienza architettonica maturata dalla costruzione della Piramide di Chefren).

La piramide di Chefren è sorprendentemente molto meno famosa della sua eterna custode: la Sfinge di Giza . Quest'ultimo, costruito nello stesso periodo, rappresenta un essere metà leone e metà faraone la cui missione è impressionare i tombaroli con le sue caratteristiche che sono sia superanimali (dal lato di leone) che sovrumane (dal lato di faraone).

Nell'effigie di Chefren, la Sfinge è diventata leggenda attraverso il mistero della perdita del naso.

C) La Piramide di Menkaure

Costruttore del faraone : Menkaure (che regnò per 18 anni)

Datazione : intorno al 2480 a.C

Dimensioni della piramide : lunga 105 metri | 65,5 metri di altezza

L'ultima piramide di Giza ad essere costruita sulla riva sinistra del Nilo è quella fatta costruire dal faraone Menkaure.

Quest'ultimo edificio è il più piccolo del sito di Giza . Infatti, avendo regnato Micerino per un periodo circa tre volte più breve di quello di Cheope , è del tutto normale che la sua piramide sia tre volte più piccola di quella del primo faraone del sito.

Monumenti d'Egitto!

Questo è tutto, ora sai assolutamente tutto sui diversi ruoli delle piramidi.

Conosci le tre piramidi che hanno fatto conoscere tutte le altre (quelle di Cheope , Chefren e Micerino ) e quali fossero i loro due ruoli principali (mitologico/religioso e funerario).

Se ti è piaciuto il significato dietro queste piramidi, sappi che Storia Egiziana è molto felice di offrire ai suoi lettori interessati all'antico Egitto una bellissima selezione di anelli e collane ispirati all'antico Egitto.

Per scoprirli vi basterà cliccare sull'immagine qui sotto!

I monumenti dell'Egitto