The winged sphinxes

I SEGRETI DELLA SFINGE

Vuoi sapere chi ha rotto il naso della Sfinge? Capire il ruolo delle sfingi egiziane nella protezione delle piramidi, ultime dimore dei faraoni?

Come appassionati dell'antico Egitto, siamo qui per rispondere a queste domande sulla Grande Sfinge dell'altopiano di Giza!

Metà faraone e metà leone, la grande Sfinge di Giza, costruita con l'effigie del faraone Chefren, è leggendaria per la sua funzione di guardiano delle Piramidi di Giza. I segreti della Sfinge sono intriganti a causa delle numerose teorie esistenti sul motivo per cui il suo naso mancante è stato mutilato.

In questo articolo scoprirai:

  • Perché una sfinge è un essere metà faraone e metà leone
  • Le teorie sulla scomparsa del naso della Sfinge
  • Le altre sfingi esistenti in altre mitologie
Senza ulteriori indugi, scopriamo cosa si nasconde dietro le sfingi egiziane.

1) La Grande Sfinge di Giza

Una sfinge è una creatura mitologica con il corpo di un leone e la testa di un faraone o di un dio egizio . Gli egiziani costruirono statue di sfingi per proteggere aree importanti come le tombe dei re e i templi. Una sfinge era considerata un essere perfetto perché aveva sia il corpo di un animale potente che le conferiva grande forza, sia la testa di una figura notevole che le conferiva uno spirito vivace.

La Grande Sfinge di Giza è la più famosa del suo genere. Scolpita intorno al 2500 a.C., questa sfinge è una delle statue più grandi e antiche del mondo antico. Gli storici stimano che la sua testa rappresentasse quella del faraone Chefren , figlio del faraone Khufu (due faraoni creatori rispettivamente della seconda piramide egizia più grande e della piramide egizia più grande).

La Grande Sfinge è rivolta verso l'alba e custodisce le tombe delle piramidi di Giza. La Sfinge non è un semplice assemblaggio di blocchi di pietra. Infatti, a differenza delle piramidi (costituite da blocchi importati), è stata scolpita nella roccia nel sito di Giza .

La Grande Sfinge è gigantesca: è lunga 74 metri, larga 6 metri e alta 20 metri. Il suo naso era lungo 1,50 metri prima della sua misteriosa scomparsa.

Sfinge d'Egitto La Sfinge di Giza

2) Che aspetto aveva originariamente la Sfinge?

Nel corso degli ultimi quattro millenni, il tempo e l'erosione hanno causato danni terribili alla Grande Sfinge .

Molto diversa dai suoi pallidi resti, alla sua creazione, la Sfinge di Giza aveva una lunga barba finta da faraone e un naso ben definito. Come tutte le mura dei monumenti egiziani al momento della loro creazione, la Sfinge un tempo era decorata con colori vivaci . Infatti, gli egittologi oggi pensano che la sua testa e il suo corpo fossero dipinti di giallo e rosso, la sua barba di faraone fosse blu e la sua corona di faraone fosse decorata con strisce dorate e blu (fatte di oro massiccio e di lapislazzuli).

sfinge geroglifici La sfinge di Hatshepsut, più modesta perché misura solo 3,5 metri di lunghezza (ma pesa comunque 6700 chili). Questa sfinge ci permette di vedere come appariva la Sfinge di Giza prima della sua deturpazione.

3) I segreti della Sfinge

Nessuno sa esattamente come fu rotto il naso della Sfinge :

[Teoria 1] - Durante la campagna d'Egitto di Napoleone, si dice che i suoi uomini spararono accidentalmente una palla di cannone contro la Sfinge durante la "Battaglia delle Piramidi". Tuttavia, questa teoria è invalidata dal fatto che i dipinti della Sfinge avevano già perso il naso prima dell'arrivo di Napoleone in Egitto.

[Teoria 2 ] - Altre storie raccontano che i soldati turchi spararono al naso della Sfinge durante l'addestramento al tiro .

[Teoria 3 ] - La teoria più plausibile è che il naso sia stato cesellato da qualcuno che vedeva nella Sfinge la rappresentazione di un essere malvagio che non aveva posto in Egitto .

4) Le sfingi non egiziane

A) La Sfinge greca

Nella tradizione greca la sfinge ha la testa di una bella donna, il corpo di leone e le ali di un'aquila.

È entrato nella leggenda perché è intelligente, infido e spietato. Coloro che non riescono a trovare la risposta al suo diabolico enigma subiscono un destino tipico delle storie mitologiche greche: vengono uccisi e mangiati dal mostro vorace e crudele che è la Sfinge greca.

Edipo, l'eroe della tragedia greca che porta il suo nome, si confronta con la terribile creatura e il suo enigma:

"Quale essere, dotato di una sola voce, ha prima quattro gambe al mattino, poi due gambe a mezzogiorno e tre gambe la notte?"

Edipo risponderà "all'uomo":

  • Camminare a quattro zampe alla nascita (al mattino = bambino)
  • Camminare su due gambe non appena impara a camminare (mezzogiorno = adulto)
  • Camminare su tre gambe quando invecchia e ha bisogno del bastone (la sera = vecchio)

Proprio questa risposta provocherà il suicidio della Sfinge, che, incapace di sopportare che il suo genio venisse sconfitto, si gettò dall'alto di un dirupo.

periodico della sfinge d'Egitto "Edipo e la Sfinge" di Jean-Auguste-Dominique Ingres, 1808

B) I grifoni

Il grifone (o talvolta il grifone) è una creatura leggendaria le cui:

  • Il corpo, la coda e le zampe posteriori sono quelli di un leone conosciuto come "il re degli animali" .
  • La testa, le ali e le zampe anteriori sono quelle di un'aquila conosciuta come "il re degli uccelli" .

Come combinazione di questi due animali considerati re della terra e dell'aria nel Medioevo, il grifone era considerato la creatura sopra tutte le altre . Fin dall'antichità, queste creature erano considerate custodi di tesori inestimabili di regni dimenticati.

Nella mitologia greca e romana, i grifoni erano legati ai giacimenti d'oro della regione asiatica. Infatti, come scrive l'antico cronista Plinio il Vecchio, "si vocifera che i grifoni depongano le uova in nidi ad altissima quota. E in questi nidi sono conservate moltissime pepite d'oro necessarie alla sana crescita della loro prole".

sfinge del Nilo e del Mar Rosso Nella religione cristiana medievale, le sue ali (che ricordano gli angeli inviati da Dio) sono diventate il simbolo cristiano dei "segreti divini" .

C) La "sfinge"

Molto meno terrificante dei loro tre omofoni, il "gatto sphynx" (a volte scritto " sphynx" ) è un gatto che sorprendentemente non ha peli come risultato della naturale evoluzione genetica .

Conosciuto anche come il "gatto nudo", lo sphynx è molto più affettuoso degli altri tipi in chat.

A causa del suo mantello inesistente, la sfinge tende a ricercare ambienti caldi. Inoltre, la sua mancanza di pelo fa sì che abbia bisogno di più calorie per sopravvivere, il che significa che mangia il doppio del cibo di un gatto normale . Ama profondamente le persone e gli altri animali, anche i cani (il che a volte può avere grandi conseguenze).

sfinge dell'attuale Cairo Tre sfingi che purtroppo non hanno né corpo di leone né testa di faraone.

I monumenti dell'Egitto
Torna al blog