COSA VISITARE IN EGITTO?

Stai programmando un prossimo viaggio in Egitto? O forse, per motivi di conoscenza, vuoi semplicemente conoscere i luoghi più belli della terra dei faraoni?

Il nostro team ha preparato per te una selezione di 10 luoghi assolutamente essenziali per qualsiasi vacanza egiziana che si rispetti!

Cosa visitare in Egitto:

  1. il tempio di Abydos
  2. La necropoli di Saqqarah
  3. Il sito di immersione di Thistlegorm
  4. Il deserto bianco
  5. Alessandria
  6. Cairo
  7. Abu Simbel
  8. Oasi di Siwa
  9. Il tempio di Karnak e la Valle dei Re
  10. Le piramidi di Giza

Dopo aver letto questo articolo, avrai coperto gran parte del patrimonio culturale egiziano.

Allora diamo un'occhiata più da vicino a questi 10 posti, che valgono 1.000.

10) Il tempio di Abydos

Tempio di Abydos I tuoi occhi avranno la possibilità di osservare i colori dei ritratti e dei geroglifici del tempio di Abydos, ancora vividi dopo 3 millenni.

La polverosa città di Abydos non sarebbe interessante senza l'incredibile tempio alle sue porte. Il tempio di Osiride di Abydos è uno dei tesori artistici meglio conservati dell'Egitto .

Le sue pareti e le colonne ricoperte di geroglifici e dipinti di antiche leggende egiziane sono viste incantevoli. Meglio ancora, la tua visita sarà sorprendentemente tranquilla perché, nonostante la sua abbagliante bellezza, riceve pochi visitatori rispetto ai templi della vicina Luxor.

9) La Necropoli di Saqqarah

La necropoli di Saqqarah La necropoli era il luogo di riposo finale dei primi faraoni e dei loro sudditi prima che la tecnologia necessaria per costruire le piramidi di Giza fosse attesa dagli antichi egizi.

Tutti hanno sentito parlare delle Piramidi di Giza, ma non sono le uniche piramidi che l'Egitto ha nella manica. A un giorno dal Cairo, Saqqarah è la più grande necropoli dei faraoni dell'Antico Regno e mostra come gli antichi egizi avanzarono le loro conoscenze architettoniche fino a creare finalmente una vera piramide.

Qui scoprirai gli antenati sperimentali delle piramidi di Giza : la piramide a gradoni, la piramide curva e la piramide rossa. Le varie tombe dei nobili di corte, le cui pareti interne sono ricoperte di fregi raffiguranti le scene più intense della mitologia egizia, non fanno altro che confermare che il sito vale la deviazione.

8) Il sito di immersione di Thistlegorm

Il sito di immersione di Thistlegorm L'esplorazione del relitto della Thistlegorm, questa enorme nave da guerra, sarà possibile dopo un breve training di mezza giornata con le guide locali.

Sotto la superficie del Mar Rosso si trova un altro mondo affascinante quanto i templi e le tombe sulla terraferma .

Tra le numerose barriere coralline al largo, si registrano anche numerosi relitti nel Golfo di Gubal e nel Golfo di Aqaba nel Mar Rosso. Di tutti i relitti, il più famoso è il Thistlegorm, una nave da guerra britannica della Seconda Guerra Mondiale che era in viaggio per rifornire le truppe britanniche quando fu affondata dai tedeschi nel 1941.

Oggi, il sito è considerato dai subacquei una delle cinque migliori immersioni subacquee sui relitti del mondo a causa del vasto carico di auto, motociclette e cimeli della Seconda Guerra Mondiale che avrai l'opportunità di scoprire distesi sul fondale marino intorno. il relitto ma soprattutto quando si entra all'interno della nave oscura incagliata .

Che tu sia un principiante o un subacqueo esperto, lascerai questa immersione con un ricordo indimenticabile. Allora incontriamoci a Sharm el-Sheikh e Hurghada dove vengono organizzate le partenze delle barche per le immersioni verso l'enorme relitto!

7) Il Deserto Bianco

Deserto Bianco Montagne di gesso nel mezzo del deserto, impressionanti, vero?

La meraviglia naturale più bizzarra dell'Egitto è il Deserto Bianco, dove montagne di gesso dalla forma surreale hanno creato quello che sembra un paese delle meraviglie innevato in mezzo alla sabbia arida .

I paesaggi qui ricordano quelli di un film di fantascienza, con rocce di un bianco accecante che potrebbero essere scambiate per iceberg.

Per gli appassionati del deserto e gli avventurieri, questo è il parco giochi più insolito che ci sia. Coloro che si sono saziati di templi e tombe apprezzeranno questo paesaggio naturale mutevole .

6) Alessandria

Alessandria Forte Qaytbay eretto nel XV secolo sulle rovine del famoso faro di Alessandria.

Situata sulla costa del Mar Mediterraneo, Alessandria è sempre stata il principale snodo dei trasporti in Egitto. Fondata nel 331 aC da Alessandro Magno, la città un tempo era considerata il crocevia del mondo .

La maggior parte dei suoi famosi siti storici antichi (inclusa la sua "Biblioteca di Alessandria" che ospitava oltre 600.000 libri) furono distrutti da importanti terremoti tra il 1300 e il 1400. Oggi la città merita ancora una visita per i pochi resti conservati di al tempo di Alessandro Magno.

5) Il Cairo

Cairo Il famoso sarcofago di Tutankhamon, realizzato interamente in oro massiccio, raffigura il faraone con le braccia conserte che regge i suoi attributi reali: il mazzafrusto e il bastone.

Situata vicino alla foce del delta del Nilo, la moderna capitale dell'Egitto è una metropoli vivace con una storia lunga e movimentata. Situato vicino all'antica capitale dell'antico Egitto (l'antica città di Menfi), il moderno Cairo è il punto di partenza per la maggior parte delle crociere sul fiume Nilo e per le esplorazioni turistiche del complesso piramidale di Giza situato ai confini della città.

Al Museo Egizio in Piazza Tahrir , i visitatori possono scoprire il tesoro del faraone Tutankamun (così come il sarcofago faraonico , le mummie faraoniche, le statue degli dei egiziani e altri oggetti dell'antico passato dell'Egitto).

4)Abu Simbel

Abu Simbel Chi crederebbe che Abu Simbel e i suoi immensi giganti siano stati spostati di un centinaio di chilometri per preservarli da un imminente inghiottimento?

Anche in un paese adornato di templi ovunque, Abu Simbel ha ancora qualcosa di speciale.

È la grande tomba di Ramses II , ornata da gigantesche statue che fanno la guardia e vegliano sulla tranquillità del suo sonno eterno. Scoprirai anche un interno riccamente decorato con murales.

Per non aggiungere nulla al suo carattere eccezionale derivante dalle sue dimensioni colossali, Abu Simbel è famosa anche per l'incredibile storia della sua nuova postazione in Egitto .

Infatti, una vasta operazione dell’UNESCO durata quattro anni e requisì migliaia di lavoratori, salvò la tomba che sarebbe stata inghiottita durante la costruzione della grande diga di Assuan negli anni ’60.

3) L'oasi di Siwa

Oasi di Siwa Siwa , un'antica città in mezzo al deserto.

L' oasi di Siwa è la collocazione storica del tempio di Zeus-Ammon. In questo tempio era presente l'oracolo molto rispettato dei re degli dei greci ed egiziani fusi (il dio greco Zeus e il dio egiziano Amon-Ra che formano insieme il dio Zeus-Ammon).

Nel 328 aC, l'oracolo di Siwa spiega ad Alessandro Magno in visita in Egitto che quest'ultimo è figlio di Zeus-Ammon e che è destinato a diventare il nuovo faraone d'Egitto. Infatti, nel 329 aC, Alessandro divenne faraone d'Egitto (riprendendo l'Egitto dalle mani dell'imperatore persiano Dario III).

I turisti vengono qui per godersi lo splendido lago desertico ed esplorare le antiche fortezze di terra di Siwa.

2) Il tempio di Karnak a Luxor e la Valle dei Re

Tempio di Karnak a Luxor e Valle dei Re Il tempio di Karnak e le sue alte colonne in pietra perfettamente conservate.

Famosa per il tempio commemorativo di Hatshepsut, la Valle dei Re e il tempio di Karnak, la città di Luxor nell'Alto Egitto ( l'Alto Egitto è la parte settentrionale dell'Egitto ) è piena di attrazioni turistiche. In effetti, Luxor non è altro che la città un tempo chiamata "Tebe", la base del potere dei faraoni del Nuovo Regno. Ospita più attrazioni di quante la maggior parte delle persone possa vedere in una singola visita (o anche in una vita).

Per capire perché Luxor continua ad affascinare storici e archeologi ancora oggi, trascorri qualche giorno lì . Puoi esplorare le colorate antiche decorazioni murali delle tombe e ammirare le colossali colonne dei templi ancora in piedi dopo quattro millenni.

1) Il complesso piramidale di Giza

Piramide di Giza Qualunque sia la durata del viaggio, le gigantesche Piramidi di Giza sono inevitabili.

La Necropoli di Giza , situata direttamente all'uscita del Cairo, è probabilmente il sito antico più famoso del mondo . Le fantastiche piramidi sono diventate, insieme alla Sfinge alla base dell'altopiano di Giza, l'immagine iconica dell'Egitto .

Le tre grandi piramidi del sito furono costruite nel corso di tre generazioni da Khufu, suo figlio Khafre e suo nipote Menkaure. Accanto a questi monumenti si possono osservare le piramidi più piccole appartenenti alle mogli egiziane di questi tre sovrani d'Egitto.
 
I monumenti dell'Egitto