EGYPTIAN FALSE BEARD THE CAIRE Memphis

BARBA FALSA EGIZIANA

Ti piacerebbe scoprire come la barba finta sia un attributo inseparabile dei faraoni? Ti piacerebbe scoprire quali altri accessori indossavano questi re egiziani?

Siamo qui come appassionati dell'antico Egitto per guidarti e rispondere a tutte queste domande.

La falsa barba egiziana è uno degli attributi più importanti dell'abbigliamento dei faraoni, se non il più importante. Fatta di pietra o di metalli preziosi, questa barba è il legame tra gli dei e il faraone.

In questo articolo scoprirai:

  • Il significato della falsa barba egiziana
  • Gli altri simboli dei faraoni spesso accompagnavano la falsa barba

Dopo questo articolo, l'aspetto e gli ornamenti dei faraoni non avranno più segreti per voi, sia nelle loro forme che nei loro significati.

Scopriamo insieme i misteri degli abiti faraonici!

1) La barba dei faraoni

Come tutti i sovrani, indipendentemente dalla loro epoca, i faraoni dovevano distinguersi dalla gente comune. Tra i tanti abiti che indossavano, il più affascinante sembra essere la barba finta che sostituì quella del faraone.

A) Una “barba finta” egiziana...

Nell'antico Egitto, la falsa barba egiziana era, come suggerisce il nome, una falsa barba. Poteva essere indossato solo dal faraone . Non appena ha luogo una cerimonia, il faraone è obbligato a indossarlo. La tradizione di indossarlo è una delle usanze più antiche dell'antico Egitto.

La barba finta non assomiglia realmente ad una barba, ma piuttosto ad un pizzetto. Veniva indossato sul mento e tenuto attaccato alle orecchie. Era fatto di pietra e metallo e veniva conservato preziosamente per essere tramandato di generazione in generazione .

Statue con barbe posticce La barba parrucchino era presente in tutte le rappresentazioni dei faraoni qualunque fosse la loro forma: scultura, geroglifici, disegni ...

Esistono diversi tipi di barbe con parrucchino:

- La barba finta rettangolare era la più comune. Era indossato dalla maggior parte dei faraoni.

- Il falso curvo la barba era molto meno comune nell'antico Egitto. Veniva spesso indossato dagli dei quando venivano rappresentati sotto forma di statue.

- La barba finta integrata direttamente in una maschera . Un esempio è la maschera di Tutankhamon, che possiede una barba posticcia direttamente incastonata in essa.

B) Il significato della barba finta

La barba finta è uno degli attributi comuni ai faraoni e agli dei . Questo accessorio essenziale del loro abbigliamento segna la differenza tra il faraone e l'uomo comune.

Sarcofagi con barbe posticce Ad esempio dell'importanza della barba finta negli abiti indossati dai faraoni, nella scrittura geroglifica la parola "dio" è rappresentata da un uomo con la barba finta.

La barba finta deriva dalla storia del dio Osiride .

Nell'antico Egitto, Osiride era considerato l'esempio perfetto dei faraoni. Fece prosperare l'Egitto in modo così straordinario che acquisì lo status di dio. Tuttavia il suo successo attira la gelosia del fratello Set che lo uccide. Alla sua morte, Osiride diventa finalmente il sovrano degli Inferi.

In questo Inferi emette giudizi dove appare agli occhi dei morti giudicato con la barba mostrando la sua grande saggezza. Pertanto, per avvicinarsi e legarsi al perfetto faraone Osiride, i suoi successori faraonici indossano una barba metallica per imitare il suo aspetto .

Infine, la barba finta non era indossata solo dagli uomini. In effetti, lo indossavano faraoni donne come Hatshepsut (il primo faraone d'Egitto).

Le donne del faraone I faraoni dovevano sempre essere glabri quando si esponevano in pubblico. La barba postica era quindi l'unico modo di portare la barba per i reggenti d'Egitto.

Le barbe finte venivano indossate durante la vita del faraone così come durante la sua morte . Non avendo situazioni buone o cattive per portare la barba posticcia, erano presenti anche sui sarcofagi dei faraoni . Infatti, quando questi ultimi morivano, tendevano ad essere rappresentati come il dio Osiride stesso per facilitare il loro viaggio nel mondo delle anime.

Collane faraoniche

2) I simboli dei faraoni

Tuttavia, la barba finta non è l’unico attributo faraonico destinato ai reggenti dell’antico Egitto. Troviamo anche molte corone, scettri e accessori che sono simboli della legittimità dei faraoni.

A) Le corone egiziane

Nell'antico Egitto esistevano molti tipi di corone faraoniche .

Incoronazione dei Faraoni La corona Pschent, che rappresenta la capacità dei faraoni di governare sul Basso Egitto e sull'Alto Egitto.

C'erano tre corone principali nell'antico Egitto:

Corone faraoniche dei faraoni - La corona Hedjet è la corona bianca che rappresentava l'Alto Egitto (controintuitivamente, l'"Alto" Egitto si trova nel sud dell'Egitto e non nel nord!). Prende la forma di un cappello alto molto semplice che diventa sempre più sottile verso l'alto. Il bianco simboleggia la protezione concessa al faraone dalla dea-avvoltoio dell'Alto Egitto, Nekhbet.

- La corona Decheret è la corona rossa che rappresentava il Basso Egitto (la parte settentrionale dell'Egitto). È associato alla dea cobra del Basso Egitto, Wadjet. Essendo difficile da descrivere, ve lo lasciamo vedere nella foto sopra.

- La corona Pschent è la combinazione delle due corone precedenti. Il suo nome deriva dalla combinazione di due parole egiziane che insieme significano "i due potenti". Questa corona egiziana è un simbolo: rappresenta l'unione del Basso e dell'Alto Egitto in un regno vasto e potente.

B) Simboli dell'antico Egitto

Anche gli scettri e la croce ankh sono tra gli attributi più conosciuti dei faraoni. Nell'antico Egitto erano sia la prova del potere che della legittimità divina del sovrano . Proprio come le corone, ci sono diversi scettri con molti significati:

- Il flagello è il simbolo della sovranità dell'Egitto meridionale . Somiglia ad una frusta e ha la duplice funzione di strumento agricolo e di simbolo di sovranità.

- L' Heka è il simbolo del potere nel nord dell'Egitto . Assomiglia al bastone di un pastore e, come indica la sua forma, è assimilato al ruolo del faraone nel guidare il suo popolo allo stesso modo in cui il pastore guida il suo gregge.

- Lo scettro Was è lo scettro spesso portato dagli dei Set e Anubi. La sua forma deriva da un bastone utilizzato per catturare i serpenti. Lo scettro Was viene portato dal faraone durante le spedizioni militari contro i nemici dell'Egitto.

- Lo scettro della croce ankh (o "croce della vita") è il simbolo dell'immortalità e dell'eternità. Nella cultura egiziana, infatti, la croce ankh rappresenta un dono fatto dagli dei al faraone che quest'ultimo condividerà con il suo popolo: la garanzia dell'Aldilà per tutti coloro che hanno vissuto senza compiere troppe cattive azioni sulla terra.

Sarcofago con barba finta I due scettri, come la barba finta, accompagnano il faraone nel suo passaggio nell'Aldilà . Si distingue bene nell'immagine sopra il flagello (verso la parte inferiore dell'immagine sopra) e l'Heka ( nella parte superiore dell'immagine sopra).

Un simbolo egiziano

Come avrete capito, la barba finta è uno degli elementi essenziali di ogni faraone che si rispetti. Proveniente direttamente dal perfetto faraone Osiride, testimonia il legame con quest'ultimo di colui che lo indossa.

Grazie a questa affascinante lettura, la storia e il significato di questo accessorio faraonico non avranno più segreti per te. Inoltre, ora conosci tutti gli emblemi del potere egiziano nonché le famose corone dei faraoni .

Se ora desideri mostrare con orgoglio questi prestigiosi simboli, ti offriamo una vasta gamma di collane, bracciali e anelli basati su di essi!

Potete cliccare sull'immagine qui sotto per scoprirli!

Il simbolo dell'Egitto
Torna al blog