The 10 Wounds of Egypt

7 PIAGHE D'EGITTO

Vuoi capire la storia delle 7 piaghe d'Egitto? Per capire perché vennero e come la loro apparizione sconvolse l'Egitto?

Come appassionati dell'Egitto, siamo qui per guidarvi attraverso questo racconto biblico che portò alla separazione di due popoli: quello ebraico e quello egiziano.

Contrariamente a quanto spesso si sente dire, le piaghe d’Egitto furono 10 e non 7:

  1. La trasformazione delle acque del Nilo in sangue
  2. L'invasione delle rane
  3. L'invasione di pidocchi, pulci e moscerini
  4. L'orda di animali selvatici
  5. La febbre degli animali
  6. La diffusione delle bolle
  7. L'invasione delle locuste
  8. La grandinata
  9. Il buio totale
  10. Il flagello definitivo

Dopo questa lettura, le 10 piaghe che devastarono l'antico Egitto nella Bibbia non avranno più segreti per te!

Scopriamo tutto questo insieme!

Le tre “ Peste Morbide”

Da bambini, molti di noi avevano letto nella Bibbia come il popolo ebraico che viveva sull’altopiano di Gosen in Egitto soffrì sotto il crudele dominio dei faraoni egiziani.

Cresciuto come il fratello del faraone d'Egitto, Mosè, capì dopo una visita al campo ebraico di essere stato adottato in tenera età. Poi apprende di appartenere al popolo ebraico, oppresso per secoli dagli egiziani.

Mosè incontra successivamente Dio nel deserto che gli chiede di andare a difendere la causa degli ebrei, gli antichi abitanti di Israele, presso il suo ex fratello, il faraone .

Così, all'inizio di questa storia, Mosè chiede al faraone di lasciare che il popolo ebraico ritorni nella sua terra natale in Canaan . Ma l’uomo che da anni governa l’Egitto con mano di ferro rifiuta.

Di conseguenza, dieci piaghe vengono inviate da Dio agli egiziani in una dimostrazione divina di potere e malcontento progettata per persuadere il faraone a revocare la sua decisione.

1) La trasmutazione dell'acqua del fiume Nilo in sangue

La prima delle dieci piaghe d'Egitto è la trasformazione delle acque del Nilo in sangue.

Quando il faraone si oppose alla liberazione del popolo d'Israele, Mosè e suo fratello Aronne gli diedero un avvertimento: è chiaro che Dio avrebbe punito lui e il popolo egiziano.

Mosè camminò con Aronne fino alla riva del fiume. Là Mosè alzò il suo bastone e colpì l'acqua, trasformandola in sangue. Tutto il popolo d'Egitto e il faraone videro questo miracolo e rimasero stupiti. La trasformazione del fiume in un torrente di sangue ebbe due conseguenze: i pesci del Nilo morirono, e un odore pestilenziale invase le sponde del fiume .

Trasformare il Nilo in sangue Anche se impressionante, la prima delle dieci piaghe egiziane non spaventa più di tanto gli egiziani (che hanno già visto l'acqua del Nilo diventare rossa a causa della proliferazione di alcune alghe).

Inoltre da allora divenne impossibile per gli egiziani bere l'acqua del Nilo. Furono allora imposte alla popolazione due soluzioni: scavare in profondità nel terreno per trovare l'acqua oppure attendere le inondazioni pregando affinché il sangue sparisse.

Sfortunatamente per gli egiziani non furono scoperte sorgenti sotterranee. Inoltre le piene del Nilo e di tutte le acque dell'Egitto, ovunque si trovino, si sono trasformate in sangue.

Di conseguenza, i pesci muoiono a migliaia nei fiumi e nei laghi. Per un'intera settimana (prima che la maledizione finisca) le persone e gli animali soffrono di una sete terribile. Tuttavia il faraone non si arrese, non credendo all’origine divina di questo miracolo .

Anello del Faraone di Mosè

2) L'invasione delle rane

Poiché la prima piaga non è bastata a convincere il faraone a lasciare andare il popolo ebraico, una seconda piaga si profila all'orizzonte per l'Egitto.

Mosè decide di recarsi sulla riva del Nilo, dove tende la mano. Immediatamente le rane si riversarono ed entrarono in tutte le case (comprese anche le cucine e le camere da letto) . Così, dovunque un egiziano guardasse, avrebbe trovato rane enormi e viscide a perdita d'occhio.

Il faraone allora si spaventò e chiese a Mosè di pregare il suo dio affinché liberasse l'Egitto dalla piaga delle rane. Promette che in cambio libererà immediatamente il popolo ebraico. Mosè prega e le rane muoiono tutte in un istante. Ma subito il faraone non mantiene la sua promessa e si rifiuta di lasciare andare il popolo di Mosè .

Il flagello delle rane La piaga delle rane è certamente una delle piaghe che portò alla pazzia il maggior numero di egiziani.

3) L'invasione di pidocchi, pulci e moscerini

Dopo l'inganno del faraone: sta per accadere qualcosa che sembrava previsto dal dio di Mosè. Le numerose rane morte attireranno milioni di pidocchi, pulci e moscerini .

Queste saranno così numerose da formare gigantesche nubi nere che oscureranno il cielo egiziano. Le persone e gli animali privati ​​della luce solare soffrono di terrore e ansia. Quanto al faraone, resiste alla facilità di liberare i figli d'Israele e ancora non cede alla richiesta di Mosè.

Le tre “Violente Piaghe

Nonostante le prime tre piaghe d'Egitto, il faraone rifiutò di lasciare partire gli ebrei e, al contrario, inaspriva le loro condizioni di vita. Vede in questi tre eventi una semplice possibilità: possono essere sorprendenti pericoli naturali, ma non sono certo una punizione divina. Mosè e Dio devono quindi colpire ancora più duramente l’Egitto.

4) L'orda di animali selvatici

La quarta piaga che colpì gli egiziani consistette nell'invio da parte di Dio di orde di animali selvatici in tutto il paese che distrussero tutto sul loro cammino. Solo la provincia di Gosen (dove vivevano i figli d'Israele) era al sicuro da questa piaga.

Le orde selvagge devastarono molti raccolti agricoli dell'Egitto (ciò che fece precipitare il regno nella carestia). Ancora una volta il faraone promise di lasciare andare gli ebrei. Seguendo questa promessa, Mosè pregò Dio e gli animali selvatici scomparvero. Tuttavia, non appena questi se ne furono andati, il faraone ritirò nuovamente la sua promessa e rifiutò la richiesta di Mosè .

Il film Esodo contrapposto al Faraone e a Mosè Nel film “Esodo”, Mosè è ritratto come un uomo pentito della sua condizione di antico principe d'Egitto, cambiato e pronto a imbracciare le armi per difendere il suo vero popolo.

5) Febbre animale

La quinta piaga fu una delle più terribili: una febbre mortale uccise la maggior parte degli animali egiziani . Il popolo dell'Egitto fu afflitto da questa piaga perché vide morire non solo il bestiame dei campi ma anche i cavalli del faraone (considerati l'orgoglio della nazione) e alcuni animali sacri considerati le incarnazioni terrestri dei loro dei!

Miracolosamente, al popolo di Mosè fu risparmiata questa piaga per la quinta volta. Questa stranezza rese il faraone ancora più irragionevole. Si precipitò sotto il portico del suo palazzo e gridò al dio ebreo nel cielo: "Il tuo popolo non lascerà mai l'Egitto, non importa quante sofferenze infliggi al mio popolo!".

6) La diffusione dei foruncoli

Poi seguì la sesta punizione: bolle . Dio ordinò a Mosè di rimuovere le ceneri dalle fornaci egiziane dove gli ebrei erano costretti a lavorare. Dio allora chiese a Mosè di spargere le ceneri verso il cielo. Il vento soffiò e la cenere provocò foruncoli sulla pelle degli uomini e degli animali in tutto il paese d'Egitto.

I parenti, i soldati e i servi del faraone iniziarono a morire. La stessa moglie del faraone morì a causa della sesta piaga. Ma ancora una volta, tutta la tristezza del faraone non fece altro che opprimere ancora di più il popolo ebraico .

Le quattro “Terribili Piaghe

Nonostante le prime sei piaghe che portarono alla carestia, alla morte del bestiame e alla morte di migliaia di egiziani, il popolo ebraico è ancora schiavo dell'Egitto. Il faraone è ormai convinto che gli ebrei rimarranno schiavi degli egiziani per sempre e solo la morte potrà liberarli dalla loro condizione.

7) Il torrente di grandine

Mosè annunciò al faraone che una grandinata di inaudita violenza sarebbe caduta dal cielo e che nessun essere vivente, nessun albero e nessuna erba sarebbe sfuggito alla sua furia. Tuttavia, Mosè avvertì gli egiziani che un tetto solido poteva ancora proteggere le persone da questa piaga. La maggioranza degli egiziani ascoltò Mosè. Tuttavia alcuni, stolti e testardi, lasciarono il bestiame presso i servi nei campi.

Quando Mosè stese il suo bastone, la grandine cadde con rara violenza. Uomini e animali esposti alla sua rabbia morirono sul colpo. I campi furono devastati dalla grandine e gli alberi caddero.

Così crollarono le deboli speranze di un raccolto soddisfacente nonostante le precedenti piaghe.

L'immagine: Le sette piaghe d'Egitto Il mito delle 7 piaghe d'Egitto (in contrapposizione alle 10 della Bibbia) è oggi ancorato nel pensiero collettivo, in particolare grazie al famoso dipinto di John Martin "Le 7 piaghe d'Egitto", realizzato nel 1823.

Disorientato, il faraone mandò a chiamare Mosè e riconobbe le sofferenze che aveva inflitto al popolo ebraico. Mosè allora alzò il suo bastone e la tempesta cessò.

Il popolo ebraico poté finalmente ritornare in patria e iniziarono le trattative per il suo ritorno . Il cuore del faraone, tuttavia, era ancora pieno di rabbia.

8) Invasione di locuste

Il tempo passò e l'Egitto lentamente si riprese. Poi venne la vigilia della partenza degli Ebrei. Mosè e Aronne visitarono il faraone per scusarsi della sofferenza del popolo egiziano.

Tuttavia, invece di accettare le scuse e benedire il viaggio di Mosè e del suo popolo, il faraone impose a Mosè che solo gli uomini potessero partire mentre le loro mogli, i figli e i beni sarebbero rimasti in Egitto .

Mosè e Aronne rifiutarono questa offerta, cosa che fece precipitare il faraone in una rabbia nera. Mosè lo avvertì, però, delle nuove e indicibili sofferenze che l'Egitto avrebbe subito se il faraone non avesse cambiato idea ancora una volta. Tuttavia il faraone rimase inflessibile, il suo cuore divorato dall'odio e dalla sete di vendetta.

Una delle dieci piaghe d'Egitto Le invasioni di cavallette erano ricorrenti in questo periodo in Egitto, ma l'ottava piaga in Egitto portò uno sciame di insetti molto più grande del normale. Ciò non lascia alcun raccolto intatto.

Non appena Mosè lasciò il palazzo faraonico, alzò il bastone verso il cielo. Di conseguenza il vento portò sciami di locuste che divorarono tutto ciò che era scampato alle precedenti piaghe . Mai nella storia dell’umanità si erano verificati sciami di locuste così devastanti come questo.

Il faraone mandò di nuovo a chiamare Mosè e Aronne e li implorò di pregare Dio affinché fermasse l'invasione degli insetti. Mosè acconsentì e Dio scacciò le locuste nel mare con il vento. Quando tornò la calma, tornò anche la testardaggine del faraone. Si rifiutò ancora una volta di liberare il popolo d'Israele.

9) Il buio totale

Affinché il faraone accettasse di liberare le donne e i bambini ebrei, Mosè chiese a Dio una nuova piaga. Dio rispose creando all'improvviso un velo di oscurità spesso e impenetrabile che spense ogni luce sulla terra così come in cielo .

Gli egiziani furono presto spaventati e rimasero o sedettero fermi ai loro posti. C'era solo luce a Gosen dove vivevano i figli d'Israele.

Tuttavia, a differenza delle piaghe precedenti, non tutti gli ebrei furono protetti da questa piaga. Infatti, nel corso degli anni alcuni di loro avevano cercato di integrarsi nello stile di vita egiziano. Essi infatti non volevano lasciare l'Egitto: al ritorno della luce furono trovati tutti morti.

Ancora una volta, il faraone cercò di negoziare con Mosè e Aronne. Permise loro di partire con tutta la loro gente, ma a condizione che lasciassero i loro greggi per rimediare alle disgrazie subite dagli egiziani. Mosè e Aronne lo informarono che non avrebbero accettato niente di meno che la libertà totale per uomini, donne, bambini e tutte le loro rispettive proprietà.

Il faraone allora si adirò moltissimo (per cambiare rispetto alle otto volte precedenti!) e ordinò a Mosè e Aronne di lasciare il suo palazzo e di non tornare mai più per chiedergli di liberare il loro popolo. Il faraone li avvertì che se fossero tornati da lui per qualsiasi motivo, li avrebbe uccisi con le sue stesse mani.

Mosè rispose che non sarebbe mai più venuto di propria iniziativa al palazzo del sovrano d'Egitto. In effetti, Dio avrebbe mandato un’altra e ultima piaga sull’Egitto. Dopo quest'ultima piaga, il faraone stesso si sarebbe recato dai capi degli ebrei per supplicarli di lasciare senza indugio l'Egitto!

Collane egiziane dell'antico Egitto

10) L'ultima piaga d'Egitto

Due settimane prima dell'uscita dall'Egitto, Dio disse a Mosè: "Fra tre giorni ogni famiglia prenda un agnello, lo uccida e segni ogni porta con il suo sangue". Dio si rivolse allora ad Aronne: "Con questo sacrificio salverai le case dei figli d'Israele, mentre gli Egiziani saranno terribilmente colpiti". Inizia così la piaga finale dell’Egitto.

Mosè spiegò tutto questo al suo popolo, al quale ci volle molta fede e coraggio per eseguire questo comando, perché per loro gli agnelli erano un bene importante. Ma davanti a un comando diretto di Dio, tutti gli ebrei obbedirono e sacrificarono le loro pecore.

Quando i preparativi furono completati, Dio attese fino a mezzanotte e poi comandò la punizione finale dell'Egitto . Questa punizione colpì i primogeniti di tutto il Paese, che morirono sul colpo. Nessun bambino egiziano scampò: dal primo figlio del faraone al primogenito dei prigionieri tenuti nelle carceri, furono portati via tutti .

Così in ogni casa egiziana risuonavano forti e tristi gemiti di terrore. Allora il faraone chiamò Mosè e Aronne e disse loro: "Andate, lasciate l'Egitto, prendete le vostre mogli, i vostri figli, i vostri beni e il vostro bestiame. Andate via e non tornate mai più!". Il popolo ebraico era libero .

Il flagello dell'angelo La morte del primogenito è in assoluto la piaga più terribile. Ciò immerge il faraone in una tale tristezza che deciderà di inseguire gli ebrei e ucciderli. Mosè creerà un percorso attraverso le acque del Mar Rosso per permettere al suo popolo di sfuggire alle intenzioni vendicative del sovrano d'Egitto.

Le 10 piaghe d'Egitto

Queste 10 Piaghe ora non hanno più segreti per te ! Le ragioni della loro comparsa e le conseguenze per l'antico Egitto sono ormai chiare.

Se sei interessato ai racconti e alle leggende dell'antico Egitto, forse ti piacerà la nostra collezione di gioielli egiziani.

Scopriteli semplicemente cliccando sull'immagine qui sotto!

Il dio dell'Egitto
Torna al blog