Cleopatra Tiberius slaves

CLÉOPÂTRE

Vuoi saperne di più su Cleopatra, l'ultimo dei faraoni egiziani? Capire il rapporto che ebbe con Cesare e poi con Marco Antonio? Comprendere le ragioni politiche che portano al suo tragico suicidio?

Sei nel posto giusto: abbiamo preparato una biografia della regina egiziana più famosa: Cleopatra.

Nato nel 69 a.C., Cleopatra VII Filopatore è l'ultimo dei faraoni d'Egitto. Dopo aver preso il potere in Egitto con l'aiuto di Giulio Cesare, Cleopatra fu la sua amante fino al suo assassinio nel 44 a.C. Successivamente sposò uno dei generali di Cesare, Marco Antonio.

Vedremo insieme in questo articolo:

  • Il contesto storico dell'Egitto alla nascita di Cleopatra
  • Presa del potere da parte di Cleopatra con l'aiuto di Giulio Cesare
  • Le conquiste guidate da Cleopatra e Marco Antonio
  • La morte di Cleopatra dopo la vittoria del generale romano Ottaviano su Marco Antonio

Dopo aver letto questo articolo, saprai tutto sul sovrano egiziano che ha ispirato un numero significativo di dipinti, romanzi, opere teatrali e film.

Iniziamo senza ulteriori indugi!

1) Giovinezza di Cleopatra

Quando parliamo di "Cleopatra", parliamo tradizionalmente di Cleopatra VII Filopatore. In effetti, gli intrighi a cui prese parte accanto a Cesare e Marco Antonio le diedero un posto molto più prominente rispetto alle altre sei Cleopatra nella storia egiziana.

A) Contesto storico (69 a.C.)

Cleopatra appartiene alla 31a dinastia di faraoni: la "dinastia tolemaica" (o dei "Lagidi"). Questa dinastia tolemaica è una dinastia ellenistica (cioè, l'antica dinastia greca) che iniziò con la presa del potere di Tolomeo I sull'Egitto. Tolomeo è un ex generale di Alessandro Magno che mantenne il controllo dell'Egitto dopo la morte di Alessandro nel 323 a.C.

Nata nel 69 aC , Cleopatra VII Filopatore era una delle figlie del faraone Tolomeo XII . Oggi si presume che la madre di Cleopatra fosse una cortigiana egiziana (e non una cortigiana greca come voleva la tradizione dei Tolomei). Questa speculazione è supportata dal soprannome di Cleopatra "Filopatore", che significa "colei che ama il suo popolo".

Questo nome potrebbe derivare dal fatto che è imparentata con il popolo egiziano tramite la madre di origine egiziana (a differenza degli altri membri della sua famiglia che sono di origine greca perché il suo antenato era il generale Tolomeo I Soter ).

Il mondo antico ai tempi di Cleopatra

Una mappa della distribuzione dell'impero di Alessandro Magno alla sua morte nel 323 a.C. Come si può vedere, fu l'antenato di Cleopatra Tolomeo I a riconquistare l'Egitto.

B) Berenice IV

La giovinezza di Cleopatra è piuttosto movimentata.

Nel 58 a.C. , quando Cleopatra ha solo 10 anni, l'unica figlia legittima di Tolomeo XII , Berenice IV , rovescia quest'ultimo . Berenice IV incolpa Tolomeo XII di una serie di decisioni sbagliate che portarono all'indebitamento dello Stato egiziano, alla corruzione dei funzionari pubblici e alla perdita di Cipro (e di una parte della Siria, entrambe precedentemente possedute dall'Egitto prima di essere rivendicate dall'Impero Romano).

Inizialmente Tolomeo XII non riuscì a convincere l'esercito romano ad aiutarlo a riconquistare il potere. Tuttavia, attraverso il politico romano Pompeo, Tolomeo XII corruppe il governatore romano della Siria, Gabinio, che invase l'Egitto nel 55 a.C. Le legioni romane di Gabinio posero fine al regno di Berenice IV e restaurarono Tolomeo XII sul trono d'Egitto.

Ancora una volta faraone, Tolomeo XII avvierà una forte repressione nei confronti dei suoi nemici politici . Fa immediatamente giustiziare Berenice IV e compie diversi massacri contro i sostenitori di sua figlia.

Pertanto, Tolomeo XII non ebbe più figli legittimi (da una donna greca), e furono i suoi figli illegittimi (come Cleopatra VII) che sarebbero stati portati a governare alla sua morte.

C) Incoronazione di Cleopatra

Nel 51 a.C., alla morte del padre, all'età di diciassette anni, Cleopatra deve condividere il potere con il fratello e marito , Tolomeo XIII (di undici anni).

Cleopatra parla molte lingue (latino, greco, egiziano e altre sei lingue orientali). Infatti, Cleopatra è una delle poche della sua famiglia a parlare egiziano. Infatti, anche se può sembrare sorprendente (per la dinastia regnante sull'Egitto), la sua famiglia parla solo greco e romano. Cleopatra è anche una donna molto colta grazie alla fortuna della sua famiglia, che possiede numerosi libri e pergamene.

Considerata una grande bellezza, va tuttavia molto male d'accordo con il suo giovane fratello.

Nel 53 a.C. Cleopatra dovette fuggire in Siria per paura che suo fratello e marito Tolomeo XIII, guidato dai suoi consiglieri, la facessero assassinare.

2) Cleopatra e Cesare

A) L'assassinio di Pompeo

Nel -53, è la fine del Primo Triumvirato (composto da Cesare, Pompeo e Crasso) che si spartiva il potere a Roma. Infatti, la morte di Crasso durante la battaglia di Carre in Asia risvegliò tensioni sempre più intense tra Pompeo e Cesare che prenderanno la forma di una guerra civile.

Nel giugno dell'anno -48, Giulio Cesare pose fine alla guerra civile sconfiggendo gli eserciti di Pompeo nella battaglia di Farsalo in Grecia. Cesare venne poi insignito del titolo di "imperator" dal Senato romano.

Pompeo tenta di rifugiarsi in Egitto ad Alessandria presso Tolomeo XIII di cui fu tutore e precettore. Tuttavia, i consiglieri di Tolomeo XIII suggeriscono a quest'ultimo di far assassinare Pompeo per ottenere i favori di Cesare.

Caio Giulio Cesare IV

Cesare è l'ultimo membro sopravvissuto del Primo Triumvirato, un'alleanza informale fondata nel 60 aC che stabilì una divisione dei poteri della Repubblica Romana tra tre uomini (Cesare, Pompeo e Crasso). Così, nel 48 a.C., Cesare cercò di stringere nuove alleanze per restare in una posizione di forza davanti al Senato romano.

Quando Cesare arriva in Egitto e apprende la notizia della morte di Pompeo, è furioso. Tuttavia, Cesare è interessato all'Egitto perché svolge un ruolo strategico nel fornire grano a Roma . Cesare vede quindi nel controllo dell'Egitto un mezzo di pressione sul Senato romano che consentirebbe di affamare Roma, se necessario.

B) L'istituzione di Cleopatra come unica sovrana dell'Egitto (48 a.C.)

Per ottenere il controllo dell'Egitto, Cesare tenta di riconciliare Cleopatra e Tolomeo XIII convocandoli ad Alessandria. Tolomeo XII, tuttavia, impedì a Cleopatra di raggiungere Cesare ponendo guardie a tutti gli ingressi del palazzo di Cesare. In questo modo Tolomeo XIII sperava di poter negoziare liberamente con Cesare per ottenere condizioni a lui favorevoli a spese di Cleopatra.

Per arrivare a Cesare, Cleopatra dovrà ingannare suo fratello . Si farà arrotolare in un tappeto e poi farà portare questo tappeto dagli schiavi come dono a Cesare. Tolomeo XIII perde così l'esclusività delle trattative con Cesare.

Cesare chiede ai due coniugi di riconciliarsi e di rispettare la co-reggenza voluta dal padre Tolomeo XII. Tolomeo XIII rifiutò i desideri di Cesare e decise di assediare Alessandria con l'obiettivo di uccidere Cesare e Cleopatra nel novembre del 48 a.C. Fu durante questo periodo di assedio che Giulio Cesare e Cleopatra (30 anni più giovane di Cesare) divennero amanti.

Il 15 gennaio del 47 a.C. Tolomeo XIII fu trovato annegato nel Nilo. L'assedio di Alessandria terminò. Si presume ora che sia stato assassinato dalle forze di Cesare (un annegamento naturale non è una situazione molto probabile durante l'assedio di una città!).

Fiducioso in Cleopatra, Cesare le conferisce il potere assoluto sull'Egitto mentre le chiede di sposare un altro dei suoi fratelli, Tolomeo XIV, per mantenere le apparenze davanti al popolo egiziano. A differenza del suo precedente matrimonio, Cleopatra è ora l’unica a detenere il vero potere. Alla fine del 47 aC, Cleopatra e Cesare ebbero un figlio, Tolomeo XV (noto anche come "Cesarione").

Cleopatra VII Filopatore, che ama suo padre

Il rapporto tra Cleopatra e Cesare è particolarmente noto grazie al 6° volume di Asterix uscito nel 1968: "Asterix e Cleopatra" (per essere ripubblicato nel 2002 sotto forma di film francese: "Asterix & Obelix: Mission Cleopatra" ).

Nel 46 a.C. Cesare sconfisse gli ultimi sostenitori di Pompeo. Può così ritornare liberamente a Roma accompagnato da Cleopatra.

La passione che lega Cesare e Cleopatra continuerà fino al tragico assassinio di Cesare da parte dei partigiani della Repubblica nel -44 (al quale rimproverano di voler diventare un tiranno).

3) Cleopatra e Marco Antonio

A) Il motivo della presenza di Marco Antonio in Oriente (39 a.C.)

Dopo la morte di Cesare scoppierà una nuova guerra civile. Questa guerra contrappose gli assassini di Cesare (in particolare il generale romano Cassio e Bruto, il figlio adottivo di Cesare) agli ex sostenitori di Cesare in cerca di vendetta .

Gli ex partigiani di Cesare, Caio Ottaviano (pronipote di Cesare), Marco Antonio (uno dei generali di Cesare) e Lepido (un altro dei generali di Cesare) inseguono Bruto e Cassio fino alla Macedonia orientale.

Nel frattempo Cleopatra approfitta della confusione che si sta instaurando nella zona per rinnovare i suoi sogni di un "Grande Egitto" . Conquista Cipro (annessa dai Romani durante il regno di suo padre). Inoltre, temendo che il marito e il fratello minore Tolomeo XIV combattessero per prendere una parte del potere, Cleopatra lo fece assassinare nel -44.

Nel -42, Cleopatra invia le sue truppe egiziane e le forze romane rimaste in Egitto per unirsi alle forze degli antichi partigiani di Cesare nella Macedonia orientale.

Nella Macedonia orientale, dopo due battaglie consegnate a Filippi , Cassio e poi Bruto si suicidano a turno dopo le rispettive sconfitte militari al momento di queste due battaglie. I vincitori, Ottaviano, Marco Antonio e Lepido formano un "Secondo Triumvirato".

Dopo il "Patto di Miseno" (città del sud della penisola italiana), Ottaviano, Marco Antonio e Lepido condividono la sovranità sulle terre della Repubblica Romana. Marco Antonio eredita l'Oriente (vedi mappa sotto). Marco Antonio riprende quindi i vecchi piani di Cesare per la conquista orientale e si prepara a invadere la Partia.

La divisione della Repubblica Romana tra Ottaviano, Marco Antonio e Lepido nel 39 a.C

Mappa dell'Impero Romano sotto Giulio Cesare

Essendo le forze dei Parti numerose e ben addestrate, Marco Antonio è alla ricerca di alleati nella regione. Nel 41 aC convocò i capi dei regni clienti (cioè le terre sotto il protettorato romano, che comprendeva l'Egitto di Cleopatra).

Conoscendo l'amore di Marco Antonio per le grandi feste, Cleopatra si presenta a Marco Antonio a bordo di una nave riccamente dorata. Il suo equipaggio è travestito da ninfe (le divinità femminili greche minori), nereidi (le ninfe dei mari) e driadi (le ninfe delle foreste).

Dopo l'incontro militare organizzato da Marco Antonio, Cleopatra invita quest'ultimo ad uno splendido banchetto a bordo della sua imbarcazione. È qui che inizia una liason tra la regina d'Egitto e Marco Antonio che durerà 10 anni (contro i 4 anni di quella tra Cleopatra e Cesare).

B) La conquista di Cleopatra

Nell'inverno -40 l'Oriente fu attaccato dai Parti che strapparono a Marco Antonio la Siria e la Cilicia. Quest'ultimo pianifica quindi una vasta controffensiva.

Purtroppo, nell'estate del -40, Marco Antonio dovette ritornare a Roma per evitare una nuova guerra civile. I suoi sostenitori e quelli di Ottaviano litigano in Senato. L'incontro tra Marco Antonio e Ottaviano a Roma si traduce in un patto chiamato "il Patto di Pace di Brundus" (che registra il matrimonio tra Marco Antonio e la sorella di Ottaviano, Ottavia).

Marco Antonio busto

Marco Antonio rimarrà con Ottavia per tre anni (fino a quando i rapporti tra Marco Antonio e Ottaviano non si deterioreranno). Durante l'inverno dell'anno -37, Marco Antonio ritorna a Cleopatra ad Alessandria.

Dal -37 al -36, Cleopatra e Marco Antonio uniscono le forze per attaccare i Parti . Questo attacco è tuttavia un amaro fallimento. Questo fallimento è dovuto ad un inverno estremamente rigido che impedisce ai soldati di Marco Antonio di manovrare sulle montagne del territorio dei Parti.

Nel -36, Ottaviano manda le due figlie di Ottavia e Marco Antonio a unirsi a quest'ultimo in Egitto . Tuttavia, non mostrando la volontà di riconciliarsi con Ottaviano, Marco Antonio chiede alla moglie di tornare in Italia prima che arrivi ad Alessandria dove Marco Antonio si trova con Cleopatra.

Nel -36 il Triumvirato viene sciolto . Infatti, Lepido e Ottaviano combatterono per la Sicilia ( precedentemente rilevata da Sesto Pompeo, ultimo figlio di Pompeo). Lepido e Ottaviano rivendicarono entrambi la Sicilia. Incapace di raggiungere un accordo, si preparava una battaglia. Tuttavia, poco prima dello scoppio della battaglia, Ottaviano convinse gli eserciti di Lepido ad unirsi a lui. Lepido viene esiliato nella sua villa sul Monte Circe in Italia dove trascorrerà gli ultimi 23 anni della sua vita sotto stretta sorveglianza.

Nel -35 Marco Antonio e Cleopatra guidano una nuova spedizione contro i Parti . Questa spedizione si svolge con una meteorologia più favorevole per le truppe romane ed egiziane. Così, Marco Antonio e Cleopatra riprendono la Siria dai Parti e ottengono la fedeltà dell'Armenia e di Medea.

Per celebrare questa vittoria, Marco Antonio organizzò un trionfo per le strade di Alessandria. Poiché i trionfi romani normalmente si svolgono a Roma, Ottaviano è furioso per la scelta di questo luogo di trionfo. Ancora peggio per Ottaviano, Marco Antonio sposa Cleopatra lo stesso anno (mentre è ancora sposato con la sorella di Ottaviano, Ottavia).

Nel -32, Ottaviano organizza a Roma una vasta denigrazione pubblica di Marco Antonio . In effetti, Ottaviano teme ancora Marco Antonio, che è ancora molto popolare al Senato. Questa campagna di denigrazione è particolarmente rivolta a Cleopatra. Quest'ultima è raffigurata come una "regina straniera che riduce in schiavitù Marco Antonio, un grande uomo divenuto schiavo della morale corrotta e non romana".

A questo punto, un conflitto tra Marco Antonio e Ottaviano sembra inevitabile. Ottaviano, Marco Antonio e Cleopatra formano eserciti.

C) La battaglia di Azio

Il 2 settembre 31 a.C. Marco Antonio e Cleopatra combatterono una battaglia navale e terrestre contro Ottaviano in Grecia , ad Azio .

Marco Antonio e Cleopatra possedevano 300 navi romane e 200 egiziane . Hanno anche un vantaggio importante: la presenza dell'ammiraglio Agrippa, esperto di battaglie navali.

Ottaviano ha solo 400 navi romane .

A terra , Marco Antonio e Ottaviano avevano 120.000 fanti e 12.000 cavalieri ciascuno . Ottaviano è quindi leggermente inferiore a causa della sua flotta più piccola.

La battaglia inizia prima sul mare. Inizialmente Cleopatra e Marco Antonio prendono il sopravvento grazie alle strategie di attacco e difesa immaginate dall'ammiraglio Agrippa. Sfortunatamente per Marco Antonio, Cleopatra pensa (erroneamente) che la battaglia sia persa. Quindi fuggì con le sue navi egiziane in Egitto.

Estremamente turbato dalla fuga della sua amante in una battaglia che credeva vinta, Marco Antonio abbandona la battaglia per ritornare a sua volta in Egitto . Questo doppio volo lascia completamente demotivati ​​gli equipaggi delle navi di Marco Antonio. Ottaviano distrugge quasi tutte le navi di Marco Antonio. È quindi lui a vincere la battaglia in mare.

Sulla terraferma, le truppe di Marco Antonio si sentono abbandonate e tradite. Gli ufficiali a terra accettano rapidamente di unirsi a Ottaviano quando i suoi emissari verranno a trovarli.

Fatti d'armi: Battaglia di Azio (31 a.C.)

Sopra: "Battaglia di Azio" dipinta nel 1672 da Lorenzo A. Castro. In questo dipinto possiamo distinguere:

  • Nel centro alto; L'ammiraglia di Ottaviano, più grande di tutte le altre.
  • In basso al centro; una nave egiziana (riconoscibile dalla polena che rappresenta il dio egiziano Horus dalla testa di falco). Questa nave affonda circondata da soldati che stanno annegando. Rappresenta la sconfitta di Marco Antonio e Cleopatra.
  • In basso a sinistra; Cleopatra fugge dalla battaglia di Azio su una piccola nave.

4) La morte di Cleopatra

Dopo la sconfitta di Marco Antonio e Cleopatra nella battaglia di Azio, la coppia tornò separatamente in Egitto.

Il 1 agosto -30 Marco Antonio arrivò ad Alessandria.

In città corre una voce che Cleopatra si sarebbe uccisa (voce che si rivelerà falsa). Considerando vera la voce, Marco Antonio si sentì tradito da tutti e si suicidò all'età di 53 anni gettandosi sulla sua spada.

Arrivata ad Alessandria prima di Marco Antonio, Cleopatra apprende rapidamente la notizia del suicidio del suo amante. Tuttavia, prima che potesse pensare di togliersi la vita, fu messa sotto stretta sorveglianza dai suoi ex alleati ad Alessandria mentre si preparavano a unirsi al campo di Ottaviano.

Tuttavia, il 12 agosto del 30 a.C., nonostante la sorveglianza istituita attorno a lei, Cleopatra riesce comunque a farsi portare due cobra velenosi. Per fare ciò, chiede ai suoi due servitori più fedeli, Iras e Charmion, di nascondere i serpenti in un cesto di frutta. I tre si chiudono nella stanza di Cleopatra e si lasciano mordere dai cobra .

Morte della madre di Tolomeo XV Filopatore Cesare detto Cesarione

"La morte di Cleopatra" (1874) di Jean André Rixens

Quando gli agenti di Ottaviano vengono a trovare Cleopatra nella sua stanza, la scoprono solo inerte.

Poiché Ottaviano aveva deciso di annettere l'Egitto (che successivamente non riuscì a rivendicare la propria indipendenza), Cleopatra è ora considerata l'ultimo dei faraoni d'Egitto.

5) Il mondo dopo Cleopatra

Ottaviano è il figlio adottivo di Cesare (è adottato da Cesare nel suo testamento). Avendo utilizzato questa distinzione per farsi notare sulla scena politica (cosa che gli ha aiutato molto), sa che c'è il pericolo di lasciare vivi i figli di Cleopatra. In effetti, il loro status di "figli di padri illustri" potrebbe causare problemi a Roma in futuro.

Così, Ottaviano segue il consiglio del suo maestro Ario Didyme indicando che "due Cesari sono uno di troppo". Esegue così Cesarione (il primo figlio di Cleopatra e Cesare) e Marco Antonio Minore (il primo figlio di Cleopatra e Marco Antonio). Accusato di essere troppo crudele con i suoi nemici, Ottaviano lascerà in vita gli altri figli e figlie di Cleopatra.

L'Egitto è ora sotto il controllo esclusivo di Roma . Le importazioni di materie prime di grano sono quindi garantite per il popolo romano. Così, al suo ritorno, Ottaviano viene celebrato come un eroe per aver posto fine alla guerra civile.

Ottaviano usa questa popolarità per mantenere i poteri che gli sono stati concessi dal Senato nella sua lotta contro Marco Antonio (in particolare il suo titolo di "imperatore"). Tuttavia, Ottaviano è attento a mostrare al popolo che è un protettore e sostenitore della Repubblica Romana.

Cleopatra VI Trifene

Ottaviano non vuole diventare un tiranno. Sa però che un allentamento del suo potere su Roma porterebbe nuovamente a giochi politici che potrebbero sfociare in una nuova guerra civile con conseguenze drammatiche.

A tal fine dà al popolo la possibilità di eleggere i magistrati che votano le leggi. Tuttavia, questa "democrazia" è solo una facciata (perché Ottaviano ha preso completamente il controllo del Senato). I suoi poteri di imperatore gli permettono infatti di convocare i senatori e di scegliere se destituirli o meno.

Nel -27, Ottaviano viene nominato dal Senato "Augusto" (derivato dalla parola "augure" e che significa "interprete della volontà del dio Giove"). Il neo nominato Augusto diventa anche "princeps" (che significa "principe del Senato"). Con il rafforzamento dei poteri di Augusto, si insedia a Roma una nuova forma di governo statale posta tra Repubblica e Impero: il Principato.

Augusto realizza grandi riforme militari, amministrative e agrarie . Per conservare l'amore del popolo, incatena le grandi e costose opere di Roma. Si preoccupa inoltre di consolidare i confini romani, pone fine alla politica di conquista militare di Roma per concentrarsi sulle difese del giovane Principato romano.

Nel -19, con la morte di Augusto , non avendo eredi diretti, è suo genero, Tiberio, a succedergli e che diventerà il primo imperatore romano.

Una regina egiziana

Ora sai tutto della storia di Cleopatra. Infatti, abbiamo visto insieme:

Essendo arrivato qui, ora che conosci la storia che chiude il periodo dell'“antico Egitto”, forse ne desideri un ricordo senza tempo! A questo proposito troverai sul nostro sito anelli e anelli con sigillo nei colori dell'antico Egitto.

Per scoprirli vi basterà cliccare sull'immagine qui sotto!

I faraoni d'Egitto
Torna al blog