First Pharaoh

PRIMO FARAONE

Vuoi sapere chi era Narmer, il primo dei faraoni egiziani? Perché Narmer era un "faraone" d'Egitto quando suo padre, il re Scorpione II, era solo "re" d'Egitto?

Ecco un articolo sulle origini e sul regno del primo di tutti i faraoni: il faraone Narmer.

Narmer è il primo faraone delle 30 dinastie di faraoni. Inizialmente re dell'Alto Egitto, divenne faraone nel 3150 a.C. completando la conquista del Basso Egitto. Regnò quindi su tutta la valle del Nilo, cosa che gli diede il titolo di "faraone".

In questo articolo scoprirai:

  • Le ragioni che spiegano perché Narmer divenne il primo faraone d'Egitto
  • La "Tavolozza Narmer" che stabilisce il regno del faraone Narmer
  • Il successore di Narmer: il secondo faraone Hor-Aha

Dopo aver letto questo articolo, la leggenda del primo faraone dell'antico Egitto non avrà più segreti per te!

Iniziamo senza ulteriori indugi!

1) Il faraone Narmer

A) L'unificazione dell'Egitto

A differenza dei re d'Egitto prima di lui, Narmer è un faraone perché controllava l'intero territorio egiziano nel 3125 a.C.

Infatti, l’Egitto è geograficamente diviso in due regioni:

  • L'Alto Egitto, la parte meridionale dell'Egitto, l'Egitto nel cuore del paese
  • Basso Egitto, la parte settentrionale dell'Egitto, Egitto vicino al Mar Mediterraneo (quindi, controintuitivamente, il Basso Egitto si trova sopra l'Alto Egitto sull'attuale mappa del mondo).

Sebbene Narmer sia stato il primo faraone, non fu lui a conquistare tutto il Basso Egitto durante la sua vita . Si stima oggi che i suoi antenati, successivi re dell'Alto Egitto, abbiano gradualmente annesso, pezzo per pezzo, gran parte del Basso Egitto. Tuttavia, Narmer è il faraone che completò la conquista del Basso Egitto.

Questa conquista fu più pacifica che militare, poiché i mercanti e gli abitanti del Basso Egitto apprezzarono la prosperità e la protezione che avrebbe potuto essere loro portata dal potente Alto Egitto.

B) Narmer è il “faraone eroico” Menes?

È anche importante sapere che è probabile che il faraone Narmer e il faraone Menes (a volte considerato il successore di Narmer) siano la stessa persona .

Infatti, secondo molti scritti religiosi egiziani del 500 a.C., il primo faraone d'Egitto non fu Narmer ma Menes, un faraone ritratto come una figura eroica che unificò l'Egitto. Si dice che Menes sia succeduto a Horus (il dio della regalità dalla testa di falco) in persona, unificò l'Egitto e lo protesse dagli invasori da tutte le parti.

L'opinione prevalente tra gli storici oggi è che Menes sia una distorsione del nome Narmer. Questa conclusione è del tutto accettata perché all'epoca in cui Menes avrebbe dovuto esistere, non c'è traccia di alcuna menzione del nome di un tale faraone .

2) La "Tavolozza di Narmer"

Se oggi sappiamo che Narmer è il primo faraone d'Egitto, è soprattutto grazie all'antica tavoletta chiamata "Tavolozza di Narmer" chiamata anche " Tavolozza della Grande Hierakonpolis " e " Tavolozza di Narmer" .

Questa tavoletta è particolarmente importante per gli egittologi (storici specializzati nello studio della storia egiziana) perché è la prima a mostrare un re egiziano in possesso della corona Pschent .

La Pschent è una corona composta da altre due corone annidate l'una nell'altra: la corona Hedjet e la corona Decheret.

Come mostra l'immagine qui sotto, l'Hedjet rappresenta il governo di un re sull'Alto Egitto e il Decheret rappresenta il governo di un re sul Basso Egitto.

Pertanto, indossando questa corona, Narmer non è più un re d'Egitto ma un faraone d'Egitto (poiché controlla tutto il territorio egiziano).

Corona Pschent del Faraone

A) La parte anteriore della " Tavolozza Narmer "

Sulla parte anteriore di questa tavolozza (alta 64 cm e larga 42 cm) sono presenti diversi riferimenti al nuovo potere del faraone Narmer nonché alle sue imprese militari.

Si può vedere che mentre i predecessori di Narmer conquistarono il Basso Egitto in modo piuttosto pacifico, Narmer fu molto violento nella sua conquista (vedi leggende sotto l'immagine):

Tavoletta del faraone Narmer, recto [1] - Il faraone Narmer con la sua corona Pschent composta dalle corone rosse e bianche.

[ 2] - I quattro stendardi del primo faraone Narmer recanti le insegne del dio falco Horus.

[ 3] - I nemici di Narmer decapitati e castrati. Si possono osservare le loro teste e i genitali posti tra i piedi in segno di suprema vergogna.

[ 4] - Due serpopardi (creature mitologiche metà giaguaro e metà serpente) che rappresentano il disordine e il caos ai confini di un paese. Pertanto, il fatto che questi animali siano tenuti al guinzaglio dai servi di Narmer dimostra che il primo faraone d'Egitto aveva il controllo completo sui confini del suo regno.

[ 5] - Il re Narmer (raffigurato come un bufalo) che distrugge i bastioni di una fortificazione nemica. Narmer schiaccia uno dei suoi nemici con il suo zoccolo di bufalo.

B) Il retro della "Tavolozza Narmer"

Sul retro della Tavolozza Narmer si può osservare da vicino il faraone con la corona Hedjet ( vedi legende sotto l'immagine ):

Tavoletta Narmer, retro [ 1] - La dea mucca Bat appare due volte sopra la tavoletta. Questa dea (che gradualmente divenne la dea Hathor) ha un significato importante nella tavolozza di Narmer. Infatti, poiché la dea Bat è la moglie di Horus (l'ex sovrano della Terra nella mitologia egizia), Bat legittima il potere di Narmer come faraone d'Egitto perché è accompagnato dagli dei.

[ 2] - Narmer, indossando la sua corona bianca (la corona dell'Alto Egitto), alza il braccio per colpire uno dei suoi nemici con il suo scettro.

[ 3 ] - Il dio falco Horus annega uno dei nemici di Narmer in una palude piantando la sua testa nell'acqua con un bastone. La palude è riconoscibile dagli steli di papiro che ne emergono.

[ 4] - Chi indossa i sandali del re

[ 5] - Il nemico che Narmer colpisce può essere visto come la personificazione del Basso Egitto dominato da Narmer.

[ 6] - I nemici morti possono essere visti come rappresentazioni di città fortificate cadute prima di Narmer.

3) L'Egitto prima dei faraoni

Sebbene gli esseri umani siano esistiti in Egitto sin dalla fine del Paleolitico medio (nel 100.000 a.C.), i faraoni egiziani apparvero molto tempo dopo quest'era.

A) L'insediamento dei primi Egiziani nella Valle del Nilo

In Egitto esistono solo tribù nomadi che vivono di raccolta, pesca e caccia fino al Paleolitico superiore (dal 30.000 al 20.000 aC).

Nel 20.000 a.C. iniziò un periodo di grave siccità. Questo periodo durerà 9000 anni e proibirà ogni forma di vita in Egitto.

Nell'11.000 aC, durante il periodo "Mesolitico", le tribù nomadi tornarono in Egitto dopo la fine della siccità nella valle del Nilo.

Nel 5000 a.C. molte tribù erano ben stanziate nell'Alto Egitto. Stabilite nei villaggi, queste tribù non dovevano più cacciare e raccogliere perché avevano imparato la coltivazione dell'orzo e del grano e iniziarono ad allevare animali.

B) Gli inizi della cosiddetta cultura "egiziana".

i) La cultura di Nagada I (da -4000 a -3500)

Dal 4000 al 3500 aC, la "cultura Nagada I" o "cultura Amratiana" rappresenta un vero progresso per la civiltà egiziana e umana.

Si formano villaggi sempre più grandi e si sviluppa una conoscenza artigianale sempre più avanzata . Appaiono vasi di terracotta e armi di pietra molto solide. L'allevamento si intensifica. I primi dei con la testa di animale compaiono nelle credenze egiziane.

ii) La cultura di Nagada II (da -3500 a -3300)

Dal 3500 aC al 3300 aC è il periodo “Nagada II” o “predinastico” (cioè il periodo antecedente alle dinastie dei faraoni). Nel sud dell'Egitto, la città di Hierakonpolis conta 10.000 abitanti. Le prime mummie e lavori in ferro apparvero nel 3300 a.C.

Piramide gerarchica del vecchio impero Durante questo periodo prevalse la gerarchia piramidale dell'antica civiltà egizia (con un'élite dominante che regnava su molti artigiani e agricoltori).

iii) La cultura di Nagada III (da -3300 a -3150)

Dal 3300 al 3150 ebbe luogo il periodo "Nagada III" o "Neopredinastico". Una dozzina di re regnavano sull'Alto Egitto, la parte meridionale dell'Egitto. Questi re della " Dinastia 0 dei faraoni" non possono ancora essere realmente chiamati "faraoni" perché non governano l'Egitto unificato .

Questi re governavano il primo “stato” sovrano che il mondo avesse mai conosciuto (cioè uno stato che controllava un insieme di città e villaggi). È anche degno di nota il fatto che prima dello stato dell'Alto Egitto, la forma di civiltà più avanzata erano le città-stato della Mesopotamia (con uno stato che controllava solo una città) .

iv) Il periodo protodinastico: l'avvento di Narmer

Nel 3150 inizia il periodo protodinastico con il regno di Narmer. In un inizio di regno molto violento, Narmer diventa il re di tutto l'Egitto e fonda così la prima dinastia di faraoni .

4) Il faraone Hor-Aha

È Hor-Aha che succede a Narmer secondo l'antico libro di storia dell'Egitto "Ægyptiaca" scritto in greco dal sacerdote egiziano Manetho (nel III secolo d.C.).

Nel 3100, alla fine del suo regno, Narmer stabilì numerose roccaforti fuori dall'Egitto ( in particolare nella regione di Gaza). Hor-Aha continuò l'espansione dell'Egitto in Nubia, Palestina e Libia attraverso diverse campagne militari. Il resoconto della sua campagna in Nubia può essere trovato sulla tavoletta "L'anno dello sciopero di Ta-Sety" ("Ta-Sety" significa "Nubia" in antico egiziano).

Per favorire l'unificazione dell'Egitto, Hor-Aha stabilì una seconda capitale egiziana a Menfi, 450 chilometri sopra Thinis, la capitale iniziale dell'Egitto. Il paese aveva allora due capitali: Thinis, nel sud dell'Egitto, capitale del Basso Egitto e Menfi, nel nord, capitale dell'Alto Egitto.

Con Narmer e Hor-Aha si avvia la supremazia dei faraoni sull'Egitto che durerà per 3000 anni (fino al 30 a.C.). Infatti, la supremazia faraonica cesserà con la morte di Cleopatra nel 30 aC , con la conquista dell'Egitto da parte dell'Impero Romano.

Un faraone egiziano

Sicuramente ora sai tutto sul primo faraone d'Egitto. Infatti, abbiamo visto insieme:

  • La spiegazione del perché Narmer è un faraone d'Egitto e non un re d'Egitto.
  • La "Tavolozza Narmer" che descrive in dettaglio i metodi utilizzati da Narmer per conquistare il Basso Egitto .
  • Com'era l'Egitto prima di Narmer.
  • Cosa ne è stato dell'Egitto dopo Narmer.

Se le lontane dinastie dei faraoni ti sembrano un elemento ispiratore della storia mondiale, sarebbe un peccato se ti perdessi i nostri gioielli egiziani ispirati all'Egitto dei primi faraoni!

Per scoprirli, niente di più semplice: basta cliccare sull'immagine qui sotto!

I faraoni d'Egitto
Torna al blog