Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 2

Ancienne Égypte

Collana Blasone<br> (Argento)

Collana Blasone<br> (Argento)

Prezzo di listino €46,95
Prezzo di listino Prezzo scontato €46,95
In offerta Esaurito

Ciondolo egiziano "stemma di Horus". Figlio di Osiride e Iside, Horus è l'antico dio dell'aria ed è l'eterno oppositore di Set, dio del caos e assassino di Osiride.

  • Argento sterling : un blasone fatto di un metallo nobile veramente degno di essere una reliquia di Horus
  • Resistente ciondolo : struttura a maglie, rinforzata ed elegante
  • Molto piacevole da indossare
  • Dettagli curati e precisi
  • Lunghezza catena: 19,5" (50 cm) | Dimensioni pendente: 48x31 mm | Peso : ~26,6 gr
  • SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA

📏Fai riferimento alla nostra GUIDA ALLE MISURE per vedere come apparirà la collana in base alla sua lunghezza.📏

Se stai cercando un ciondolo, ricordo della terra di Horus, Osiride e Iside, questa collana occhio di Horus "cristallo di Horus" (argento) potrebbe essere una scelta intelligente! Puoi anche visitare la nostra collezione completa di collane occhio di Horus per scoprire tutti i nostri modelli che portano il famoso "simbolo Udjat".

Se preferisci una collana con scarabeo o una collana ankh, puoi anche dare un'occhiata a tutte le nostre collane egiziane . Se vuoi trovare il pezzo perfetto, puoi finalmente scoprire gli anelli, i bracciali e le collane che costituiscono la nostra collezione di gioielli egiziani .

Wepwawet Anubis faraone Narmer Anput (Medio e Nuovo regno)

Chi era il falco Horus?
L'occhio che troviamo su questo blasone è l'occhio sinistro del dio Horus secondo la mitologia egizia. Nel mito di Horus, il dio dalla testa di falco vede il suo occhio cavato dal malvagio dio Set (che voleva impedirgli di diventare faraone d'Egitto). Per fortuna, il dio dalla testa di ibis, Thoth, ripara a questa ingiustizia offrendo a Horus un nuovo occhio magico più efficiente del precedente: nasce " l'occhio di Horus ".
Horus è una delle divinità egizie più antiche . Le sue origini si perdono nelle nebbie della preistoria africana. Come le altre principali divinità del pantheon egizio, è presente nelle mura dei primi monumenti religiosi egiziani del 3500 a.C.
Il nome contemporaneo "Horus" deriva dal nome greco "Ὧρος" (pronunciato "Hōros"), sviluppato nel primo millennio aC quando le culture egizia e greca si incontrarono. Questo nome stesso deriva dall'antico egiziano "Hor", che etimologicamente significa "il lontano" o "il superiore" (che si riferisce alla natura del dio falco di Horus).
Troviamo anche Horus nei "Testi delle Piramidi" con l'espressione "Hor-em-iakhu" che significa "Horus nella radiosità". Questa espressione si riferisce alla credenza che i faraoni d'Egitto (rappresentati da Horus) diventassero a loro volta dei, al termine della loro vita mortale.
Visualizza dettagli completi