Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 5

Ancienne Égypte

Ciondolo Croce Ankh<br> (Acciaio)

Ciondolo Croce Ankh<br> (Acciaio)

Prezzo di listino CHF 37.00
Prezzo di listino Prezzo scontato CHF 37.00
In offerta Esaurito
Colore metallo

Questo ciondolo egiziano ci mostra il geroglifico della vita, l'ankh, formato con il divino serpente Apep.

In effetti, il serpente del caos Apep è fortemente legato a questo simbolo di vita perché entrambi sono simboli della perpetuazione del "ciclo eterno egiziano".

  • Ciondolo in acciaio inossidabile : acciaio 316L di qualità, nobilmente patinato nel tempo, resistente all'acqua
  • Resistente ciondolo : struttura a maglie, rinforzata ed elegante
  • Molto piacevole da indossare
  • Lunghezza della catena : 19,5" ( 50 cm) | Dimensioni del pendente : 30x28 mm
  • SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA

📏 Consulta la nostra GUIDA ALLE MISURE per vedere come apparirà la collana in base alla sua lunghezza. 📏

Se stai cercando una collana che ricordi la terra dei faraoni, questa collana ankh "glaive ankh" (acciaio) potrebbe essere un'ottima scelta! In caso contrario, puoi anche visitare la nostra collezione completa di collane ankh per vedere tutti i modelli con questo emblema a forma di croce dell'antico Egitto.

Se non sei interessato a questo tipo di simbolo, puoi scoprire tutte le nostre collane egiziane . Se vuoi ancora più scelte, non esitare a dare un'occhiata agli anelli, ai bracciali e alle collane che compongono i nostri gioielli egiziani .

Wepwawet Anubis faraone Narmer Anput (Medio e Nuovo regno)

Una collana ankh egizia

L'ankh (il simbolo "☥") è un geroglifico egiziano che significa "vita" , un simbolo ampiamente utilizzato nell'iconografia di questa cultura. L'ankh è chiamata anche "chiave della vita" per ricordare il suo legame con la vita offerta dalla divinità suprema Amon-Ra a tutti gli esseri umani.

Un ciondolo dell'antico Egitto

Gli egiziani commerciavano con i loro vicini per ottenere prodotti esotici e rari che non si trovano in Egitto. Nel periodo predinastico stabilirono una rotta commerciale con la Nubia per ottenere oro e incenso.
I faraoni egiziani stabilirono anche legami commerciali con la Palestina , come testimoniano le brocche in stile palestinese rinvenute nelle tombe dei faraoni della I dinastia. Il primo faraone Narmer possedeva anche ceramiche egiziane prodotte nella terra di Canaan ed esportate in Egitto.
Visualizza dettagli completi