Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 2

Ancienne Égypte

Collana<br> Ankh egiziano (acciaio)

Collana<br> Ankh egiziano (acciaio)

Prezzo di listino €27,95
Prezzo di listino Prezzo scontato €27,95
In offerta Esaurito

Una collana "Egyptian ankh": un ciondolo che rimanda alla strana croce dell'antico Egitto: la croce ankh, il geroglifico che designa la parola "vita".

  • Acciaio inossidabile pendente : acciaio 316L di qualità, nobilmente patinato nel tempo, resistente all'acqua
  • Ciondolo resistente : struttura a maglie, rinforzata ed elegante
  • Dettagli curati e precisi
  • Lunghezza catena: 19,5" (50 cm) | Dimensioni ciondolo: 2,7x2,7 cm
  • SPEDIZIONE STANDARD GRATUITA

📏 Consulta la nostra GUIDA ALLE MISURE per vedere come apparirà la collana in base alla sua lunghezza. 📏

Se stai cercando una collana che ricordi la terra dei faraoni, questa collana ankh "ankh of wood temple" (acciaio) potrebbe essere un'ottima scelta! In caso contrario, puoi anche visitare la nostra collezione completa di collane ankh per vedere tutti i modelli con questo emblema a forma di croce dell'antico Egitto.

Se non sei interessato a questo tipo di simbolo, puoi scoprire tutte le nostre collane egiziane . Se vuoi ancora più scelte, non esitare a dare un'occhiata agli anelli, ai bracciali e alle collane che compongono i nostri gioielli egiziani .

Wepwawet Anubis faraone Narmer Anput (Medio e Nuovo regno)

Una collana ankh egizia

La parte superiore della croce ankh è di forma ovale a forma di cappio . Si dice che questo anello imiti la catena dei sandali dell'antico Egitto.
Quindi, questo simbolo era molto forte nell'antico Egitto, perché i sandali erano uno degli emblemi del potere dei faraoni (che erano spesso rappresentati con sandali che schiacciavano i nemici dell'Egitto).

Un ciondolo dell'antico Egitto

Intorno al 1279 a.C., Ramesse II salì al trono e continuò a costruire più templi, erigere nuovi obelischi e generare più figli di qualsiasi altro faraone nella storia dell'antico Egitto.
In qualità di audace capo militare, Ramses II guidò il suo esercito contro gli Ittiti (nella battaglia di Qadesh). Dopo che i combattimenti raggiunsero una situazione di stallo, Ramses II accettò finalmente il primo trattato di pace registrato intorno al 1258 a.C.
In effetti, la ricchezza dell'Egitto lo ha reso un obiettivo primario per l'invasione (soprattutto da parte dei libici). Inizialmente l'esercito riuscì a respingere queste invasioni, ma alla fine del regno di Ramses II l'Egitto perse il controllo della Siria e della Palestina.
L'impatto delle minacce esterne è stato aggravato da problemi interni come la corruzione e la lotta per il potere. I sommi sacerdoti del Tempio di Amon a Tebe accumularono vaste ricchezze che contribuirono ad aumentare il loro potere durante il Terzo Periodo Intermedio.
Visualizza dettagli completi